Menu
RSS

Sciopero nel settore del turismo per il contratto collettivo

Sciopero nel settore del turismo il prossimo 12 settembre. A dichiararlo sono i sindacati Filcams Cgil Fisascat Cisl e Uiltucs, che organizzano per la giornata un presidio all'Nh Hotel di Livorno. Al centro della mobilitazione ci sono le rivendicazioni sul contratto del turismo.

Leggi tutto...

Coldiretti, presidio al Brennero contro il falso made in Italy

Foto Presidio Brennero ColdirettiGli agricoltori al valico del Brennero per denunciare gli effetti dei ritardi e delle omissioni dell'Unione Europea che favoriscono le speculazioni che stanno provocando l'abbandono delle campagne con effetti irreversibili sull'occupazione, sull'economia e sull'ambiente. In Italia (e in Europa) entrano le schifezze ma l'Europa chiude le frontiere ai profughi. E' in programma lunedì 7 settembre 2015 dalle 9,30 l'iniziativa di Coldiretti che porterà al valico migliaia di agricoltori provenienti da tutta Italia. Moltissimi anche dalla Toscana. A guidare la delegazione saranno il presidente provinciale, Cristiano Genovali ed il direttore, Maurizio Fantini. Insieme a loro agricoltori ed allevatori di tutto il territorio: dalla Garfagnana alla Versilia. Il campo base è all'area di parcheggio Brennero al chilometro 1 dell'autostrada del Brennero – direzione sud (Austria-Italia).

Leggi tutto...

A lezione di stile insieme a Formetica per un "personal branding" efficace

A lezione di stile per riuscire a gestire al meglio le sfide quotidiane. Questo l'obiettivo del corso organizzato da Formetica per il 15 ottobre (quattro ore, 14-18) “Il personal branding. L’immagine e lo stile” è il titolo della “full immersion” per capire come rendere la  propria immagine un biglietto da visita coerente per esprimere il meglio da se stessi e riuscire ad ottenere l’effetto comunicativo desiderato.  La docente del corso sarà Anna Turcato, la prima Style strategist italiana; avorato molti anni per importanti aziende della moda e del made in Italy, presenti nel panorama sia nazionale che internazionale come buyer, responsabile ricerca e sviluppo e fashion coordinator.  Info: Mariarosaria Cariello 0583.444245, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  sito formetica: www.formetica.it.

Leggi tutto...

Contributi a fondo perduto per la sicurezza sul lavoro delle nuove imprese grazie a Conflavoro

L'associazione Conflavoro Pmi Lucca ha emanato il bando Start Up in Sicurezza, che prevede "contributi in regime semplificato sugli adeguamenti aziendali in materia di sicurezza negli ambienti di lavoro". Il bando è destinato alle nuove microimprese con sede legale in provincia di Lucca, costituite nel 24 mesi precedenti al 1 settembre 2015, oppure create a decorrere da tale data entro il 31 dicembre 2015. Inoltre possono richiedere il contributo anche aspiranti imprenditori che costituiranno una nuova impresa entro 90 giorni dall'eventuale ammissione al progetto. L'intervento è erogato in base all'accordo federale con Isfor Consulenze srl, società di diretta emanazione di Conflavoro Pmi Lucca, e vede il patrocinio dell'ente bilaterale Ebpmi.

Leggi tutto...

Partono i controlli per le aziende dei gas ad effetto serra

A due anni dall'entrata a regime del sistema di certificazione partono le verifiche sulle imprese che, pur avendo a suo tempo dichiarato di svolgere attività nel settore dei gas fluorurati a effetto serra, non si sono mai abilitate. "L'iniziativa dei controlli, pur parziale ed ancora insufficiente – ha spiegato il presidente Cna Andrea Giannecchini - è comunque il primo passo verso il riequilibrio dei costi sostenuti dalle aziende in regola. L'obiettivo infatti è quello di bloccare le forme di concorrenza sleale esercitate da chi continua ad operare sui gas fluorurati senza abilitazione. Questa prima stretta ministeriale, più volte richiesta e auspicata da CNA, si è già fatta sentire. La percentuale delle imprese effettivamente certificate rispetto a quelle iscritte provvisoriamente al Registro, è passata dal 29 per cento di gennaio al 34 per cento di giugno". Da ricordare che i destinatari della lettera di controllo hanno quindici giorni di tempo per motivare su una specifica pagina web la mancata abilitazione.

Leggi tutto...

Trovano lavoro subito dopo il corso per estetiste

estetisteunoHanno venti anni e sono giovani estetiste. Le accomuna la positiva esperienza di essere state assunte al termine del tirocinio previsto al termine del lungo percorso formativo per il sospirato diploma.
Caterina Barabotti e Denise De Bartolo sono state assunte come apprendiste – rispettivamente ai centri Belladonna di Pietrasanta e Solaria di Lucca - in un periodo in cui trovare lavoro non è certamente una passeggiata. A fare la differenza è stata la scelta formativa che hanno deciso di portare avanti e l'impegno dimostrato in azienda. Entrambe hanno conseguito il diploma di estetista con il corso di formazione di quasi duemila ore della Cna di Lucca che prevede, obbligatoriamente, di effettuare uno stage in cui le allieve possono non solo mettere in pratica quanto studiato, ma anche, e soprattutto, farsi conoscere da possibili nuovi datori di lavoro. Periodi di permanenza che aiutano anche le aziende a trovare personale qualificato dopo averlo conosciuto per qualche mese.

Leggi tutto...

Confartigianato: "Importante tutelare l'autonomia dei fondi interprofessionali per la formazione continua"

Recentemente è stato auspicato al governo, da entrambi i rami del Parlamento, l'importanza di tutelare l'autonomia dei fondi interprofessionali per la formazione continua, dimostrando sensibilità sul tema e attenzione verso le preoccupazioni espresse da tutte le parti sociali, datoriali e sindacali, che hanno definito una posizione comune sui fondi.
"Si tratta di uno strumento da cui non si può prescindere – ha affermato Roberto Favilla, direttore di Confartigianato Imprese Lucca – in quanto negli ultimi anni ha consentito alle imprese di poter usufruire della formazione in azienda a tutto vantaggio della professionalità dei dipendenti e della conseguente competitività delle imprese stesse molto spesso riuscendo a riconvertire lavoratori su altre attività. Spero vivamente che il governo faccia buon uso della raccomandazione del parlamento in modo da consentire alle aziende di poter continuare a disporre della formazione continua finanziata direttamente da questi fondi ed invitiamo i parlamentari locali ad attivarsi perché tale autonomia rimanga".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Newsletter