Menu
RSS

Pioggia di premi per il vino Melograno 2012 del Podere Concori

Per il secondo anno consecutivo un vino del Podere Concori ritirerà la Chiocciola di Slow Wine, ambito riconoscimento che viene assegnato alle aziende vitivinicole che maggiormente seguono i principi Slow, e il riconoscimento di Vino Quotidiano durante il Salone del Gusto a Torino. Golosaria 2014 lo ha inserito fra i Top Hundred, i cento migliori vini italiani, che verranno premiati nell’ambito della prestigiosa manifestazione a Milano il 16 novembre. L’Espresso ha infine deciso di attribuirgli l’Eccellenza sulla Guida Vini d'Italia 2015, una delle più autorevoli del settore. Il vino è il Melograno 2012, un syrah elegante e di carattere prodotto da Gabriele Da Prato, e del Podere Concori, azienda biodinamica eroica, le cui vigne sono di montagna ma carezzate dagli influssi del fiume Serchio

Leggi tutto...

Ondulati Giusti, salvi 300 posti. Dubbi dai sindacati

ondulatiCrisi risolta alla Ondulati Giusti. E' un affitto del ramo d'azienda, per 1,4 milioni di euro l'anno, la soluzione che scongiurerà la mobilità per gli oltre 300 lavoratori e per tutto l'indotto connesso. A subentrare da oggi (6 ottobre) nella gestione dell'azienda di Altopascio è il Gruppo Pro-Gest, leader nel settore della produzione della carta e della sua lavorazione, con sede a Istrana in provincia di Treviso, che ha iniziato a condurre direttamente anche la realtà di Sesto Fiorentino con il totale coinvolgimento di tutti i lavoratori e il riavvio immediato delle forniture e della produzione. Domani (7 ottobre) l'incontro dei titolari dell'azienda con i sindacati per siegare i progetti della Pro-Gest e come si è arrivati all'accordo con la vecchia proprietà.

Leggi tutto...

Studio Di∙Segno di Lucca vince contest nazionale con lo zaino che diventa "tartaruga"

E' Turtle l'oggetto vincitore di 3dPrintforAid, il contest lanciato dal marketplace MakeTank e dal portale web Thinkgarage, con la collaborazione del partner tecnico Vectorealism.
Nato dall'idea di selezionare prodotti di utilità sociale realizzati con la tecnica della stampa 3D, 3dPrintForAid premia Turtle dello Studio Di∙Segno di Lucca, una soluzione semplice in grado di trasformare qualsiasi shopper, di cotone o plastica, in uno zaino. Pensato e ottimizzato per stampa a estrusione e realizzato con 37 grammi di Pla, Turtle è un accessorio con un'asola centrale, dove ancorare la borsa, e due laterali attraverso le quali far passare delle cinghie di cotone regolabili. Una volta indossato sulle spalle Turtle trasforma la nostra shopper bag in uno zaino che si può portare ovunque proprio come il guscio di una tartaruga, alla cui forma Turtle s'ispira. Facilmente personalizzabile (basta cambiare shopper o cinghie), Turtle può essere autoprodotto.
Studio Di∙Segno nasce nel 2003 dall'unione delle esperienze diverse e complementari di Stefano Giovacchini e Silvia Magrini, compagni nel lavoro e nella vita. Di∙Segno è stato invitato a partecipare in varie mostre di design internazionale, fra le quali: Salone Satellite a Milano, Interiur a Kortrijk (Belgio), Source a Firenze, Opendesign a Venezia. I nostri oggetti sono stati esposti in fiere campionarie a Berlino, Parigi, Milano. Da sempre Di∙Segno progetta oggetti unici o prodotti in serie, ma sempre caratterizzati dalla rigorosa semplicità formale e dalla forte personalità.

Leggi tutto...

Export, volano i distretti calzaturiero e cartario

Nel secondo trimestre del 2014 le esportazioni dei distretti tradizionali toscani sono tornate a superare i 3,1 miliardi di euro, con un incremento del 4% rispetto allo stesso periodo del 2013. Lo rivela il Monitor di Banca Cr Firenze, secondo cui il ritmo è inferiore rispetto a quello del primo trimestre solo per il rallentamento delle esportazioni di gioielli verso gli Emirati Arabi: nel complesso, il distretto aretino perde il 12,3%. Le tensioni geo-politiche con Russia e Ucraina, secondo i ricercatori del servizio studi di Intesa Sanpaolo, non hanno
inciso in modo particolare sull'export distrettuale toscano, perché il peso di questi due paesi è inferiore rispetto a quanto si riscontra in altre realtà distrettuali e nel complesso dell'export italiano.
Sempre brillante il sistema moda: la pelletteria e calzature di Firenze cresce dell'11,9%, il tessile-abbigliamento di Prato del 10,2%, il distretto aretino della pelletteria e calzatur  segna un +32,5%, il tessile aretino arriva al +22,4%. Bene anche le calzature di Lucca (+9,1%) e di Lamporecchio (+17,2%) in difficoltà negli anni passati. Crescono il marmo di Carrara (+5,4%) grazie a Cina, Emirati Arabi e Regno Unito, e il cartario di Capannori (+6,1%).

Leggi tutto...

Internazionalizzazione, successo a Lucca del seminario di formazione per partecipare agli appalti della Banca Mondiale

Si è tenuto a Lucca il seminario di formazione sulla partecipazione alle gare di appalto della Banca Mondiale. In dettaglio il seminario è stato finalizzato a fornire alle aziende gli strumenti di informazione e formazione per valutare le proprie reali potenzialità di concorrere con esiti positivi alle gare di appalto per fornitura di beni e servizi della Banca Mondiale e di comprendere operativamente le procedure di partecipazione alle stesse. Nell’anno fiscale 2010/2011 la Banca Mondiale ha impegnato 43 miliardi di dollari, finanziato più di 1800 progetti in 120 paesi, e condotto prior reviews e fornito no objection (valutazioni di congruità) su 9.700 nuovi contratti per un valore di 13.6 miliardi di dollari. Nell’anno fiscale 2012 sono stati assegnati all’Italia contratti per un valore di 638,8 milioni di dollari e ne particolare 285,5 milioni in lavori civili, 344.6 per fornitura di beni e 8.6 milioni per servizi di consulenza.

Leggi tutto...

“Affari senza soldi”, costituita la rete tra Lucca e Firenze. Si parte con una fiera al Mercato dei fiori di Pescia

Si è formata una rete di aziende tra Lucca e Firenze che si scambiano beni e servizi senza passaggio di euro. Le rete si chiama Affari Senza Soldi. Dal 10 al 12 ottobre, a Pescia, si svolgerà una fiera dal titolo Il Mondo Senza Soldi: parliamo di "mondo" e non di "affari", perché la fiera serve per far emergere l'aspetto culturale che muove gli scambi. Il principio degli scambi è semplice e nasce da una costatazione, spiegano gli organizzatori: “Non ci sono più soldi in circolazione”. Un'azienda A fornisce ad un'azienda B 5.000 euro di prodotti. L'azienda A va a credito di 5.000 euro che può spendere come meglio crede tra le aziende della rate. L'azienda B va a debito di 5.000 euro che dovrà ripagare fornendo i propri prodotti alle aziende della rete.

Leggi tutto...

Fiom, sciopero di otto ore e presidio a Kme

106Q7752Sciopero di otto ore, indetto da Fiom Cgil Lucca, venerdì 10 ottobre, davanti alla Kme di Fornaci di Barga. “Un’azienda simbolo del nostro territorio – dice Emilio Cecchini, coordinatore della Rsu di Kme e membro della segreteria Fiom provinciale – e un esempio lampante dell’assenza di politiche industriali di questo governo”. Perché se la situazione dell’industria metalmeccanica è abbastanza stabile nella Piana, è in Garfagnana che questo settore soffre di più.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Newsletter