Menu
RSS

Due aziende lucchesi alla fiera dell'industria 4.0 di Parma

lavmeccanicaCi saranno anche due aziende della provincia di Lucca, la Italcanna di Segromigno Monte e la Sama Italia di Viareggio, tra gli espositori di Mecspe dal 23 al 25 marzo alla fiera di Parma, manifestazione punto di riferimento per il manifatturiero 4.0 organizzata da Senaf – che registra numeri da record, con 1999 aziende presenti e oltre 40mila visitatori attesi che animeranno i 105mila metri quadrati di superficie espositiva.

Cuore della mostra della prossima edizione sarà il padiglione 4, interamente dedicato alle tecnologie che stanno segnando l'industria 4.0 e la cosiddetta quarta rivoluzione industriale. Anticipatrice dei trend tecnologici, già da tre edizioni, Mecspe mette al centro dell’esposizione le tematiche della Fabbrica digitale, per mostrarne la versatilità e il potenziale applicativo. Quest'anno, verranno realizzate cinque iniziative speciali, caratterizzate da un approccio informativo, ma allo stesso tempo concreto e pragmatico, che mostreranno come dall'integrazione delle tecnologie abilitanti – che spaziano dall'additive manufacturing e stampa 3D alla robotica collaborativa, passando per l'Internet of Things e i sensori di controllo - sia possibile un nuovo manufacturing made in Italy, sempre più all'insegna della velocità, della precisione e della connettività, in un'ottica di efficienza e riduzione sia dei tempi di produzione sia dei costi.
“L'innovazione dei processi produttivi e delle lavorazioni, i materiali e le tecnologie di ultima generazione saranno i protagonisti della prossima edizione di Mecspe - commenta Emilio Bianchi, direttore di Senaf – Da quattro anni ormai, ben prima degli interventi dell’Unione Europea, Mecspe mostra alle aziende i vantaggi competitivi dell'Industry 4.0 e continuerà a farlo. Il nostro obiettivo è quello di offrire al manifatturiero italiano un aiuto concreto in questo percorso. Per questo a Mecspe sarà possibile osservare, toccare con mano e analizzare il completo processo di realizzazione di un manufatto, dalla sua fase progettuale all'oggetto definitivo, pronto per l’impiego., attraverso iniziative che rendono ancora più sinergico e attivo il percorso di visitatori, aziende ed espositori.”
Attorno al padiglione 4, Mescpe 2017 darà vita a una manifestazione in grado di dare una panoramica completa su materiali, macchine e tecnologie innovative grazie alla sinergia dei suoi undici saloni tematici, dei 75 momenti formativi, delle 10 piazze dell’eccellenza e delle 58 unità dimostrative e isole di lavorazione, che mostreranno dal vivo processi e soluzioni, capaci di imprimere una concreta trasformazione al manifatturiero italiano.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Newsletter