Menu
RSS

Negozi aperti il 25 aprile e il Primo maggio, braccio di ferro dei sindacati

FilcamsCgilE' braccio di ferro sulle aperture straordinarie dei negozi anche per il 25 aprile e il primo maggio. “In occasione di Pasqua e Pasquetta abbiamo ascoltato e assistito a tante prese di posizioni pubbliche di politici e amministratori contro le aperture degli esercizi commerciali durante le festività. Ora chiediamo a tutti di adoperarsi perché in parlamento venga approvata la modifica della legge Monti sulla liberalizzazione degli orari e delle aperture commerciali. Oltre alle parole vogliamo i fatti”. Apre così la nota di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Toscana, da sempre contrarie alle aperture dei negozi per le festività civili e religiose e chiedono il rispetto del significato e del valore sociale delle festività.


“La completa liberalizzazione degli orari e delle aperture domenicali e festive - aggiungono le tre sigle - non ha portato nessun aumento dei consumi e tanto meno dell’occupazione, come dimostrano le procedure di licenziamento fatte dalle aziende della Grande Distribuzione che hanno scelto il ‘sempre aperto h24’. Sono cambiate, in peggio, solo le condizioni di lavoro, gli orari, la vita delle lavoratrici e dei lavoratori, è aumentata solo la precarietà. E’ inaccettabile, fermiamo questa deriva. Il commercio non è un servizio essenziale”.
Filcams, Fisascat e Uiltucs chiedono al governo di modificare la legge: “No al sempre aperto, no al sacrificare al consumo gli spazi di socialità, sì a un modello di commercio sostenibile, per città più vivibili, all’insegna della cultura, per la difesa dei valori civili e religiosi che queste festività rappresentano”. Per queste ragioni, Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Toscana proclamano lo sciopero e l’astensione dal lavoro (intera giornata) per il 25 aprile e il primo maggio (così come era stato fatto per Pasqua e Pasquetta), ricordando che sentenze della Cassazione sanciscono che il lavoratore può astenersi dal lavoro nelle festività.

Ultima modifica ilVenerdì, 21 Aprile 2017 12:07

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Newsletter