Menu
RSS

Regione, lunedì in Giunta rapporto su criminalità organizzata

Enrico Rossi 01"Solo i più ingenui o chi è in malafede può credere che a Roma e nel resto d'Italia non esistono le mafie. Le mafie, al plurale, operano ovunque, nella capitale come in altre aree del centro e del nord e anche in Toscana, senza eccezioni. Se mai c'è stata, è finita l'era delle terre immuni, così come quella delle mafie coppola e lupara. Il verdetto sul caso romano è un serio campanello d'allarme: per i partiti e la corruzione sistemica che i giudici hanno riconosciuto; per la comunità nel suo insieme e il pericolo di sminuire i fatti di Roma fermandosi alla qualificazione giuridica dei reati". Il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, interviene dopo la sentenza di condanna di Carminati, Buzzi e altri imputati "I fatti accertati sono gravissimi: la corruzione che mercifica i più deboli, i rifugiati tra tutti, le istituzioni a libro paga dei privati. Un sistema così perfetto che nessuno sgarra. Ho i miei anni, e in passato ricordo l'errore di attendere i morti per le strade prima che tutta la politica riconoscesse le mafie. Allora oggi – sottolinea - servono delle scelte: ripensare il ‘metodo mafioso' come inteso nell'attuale 416bis, guardando a nuove forme di assoggettamento, il ricatto della tangente tra tutti); e una seria lotta alla corruzione che non lasci vie di fuga alla cattiva politica, valutando in che misura estendere anche misure di prevenzione patrimoniale perché il corrotto, come il mafioso, paghi, soprattutto se funzionario dello stato".

Leggi tutto...

Incendi, Rossi firma lo stato di emergenza regionale

incendi3Incendi, il presidente Enrico Rossi ha firmato la dichiarazione di stato d'emergenza regionale. "A fronte della situazione in atto in Toscana da maggio ad oggi, e dell'intensificarsi del numero e della gravità degli incendi nell'ultimo periodo – spiega Rossi - ho ritenuto indispensabile procedere alla dichiarazione di stato d‘emergenza regionale che permetterà alla giunta, nell'immediato, di valutare le prime azioni necessarie da intraprendere per mitigare le criticità e i presupposti per richiedere l'eventuale dichiarazione dello stato d'emergenza nazionale. Abbiamo rafforzato l'attività di tutto il sistema antincendi e in particolare dell'attività della Sala operativa regionale che ormai costantemente, da maggio, gestisce l'emergenza 24ore su 24". I Comuni, attraverso le Province, potranno inviare già dai primi giorni della prossima settimana le segnalazioni delle attività di soccorso e di somma urgenza in atto, in modo che la Regione possa avere a disposizione un quadro definito della situazione entro la fine della prossima settimana.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Newsletter