Menu
RSS

Ola Ola Calzature: a Porcari da 15 anni il meglio per uomo, donna e bambino

IMG 0767Ola Ola Calzature è nato a Capannori come negozio specializzato in calzature da bambino, in seguito nel 2002 si è trasferito a Porcari, in via Diaccio 120, inserendo anche calzature ed accessori per donna. Tutt’ora è a Porcari in un ambiente ampio, confortevole, curato ed elegante.
Fin dagli esordi la filosofia è stata l’accoglienza e la cura del cliente: con cordialità, competenza e preparazione, attenti alla cura dei dettagli e prestando attenzione all’innovazione non solo nel design, ma soprattutto nei materiali utilizzati ricercando sempre prodotti di origine naturale, dalle suole alle tomaie fino alle tinte vegetali che significano salute e benessere oltre che del pianeta, per chi le indossa.

Leggi tutto...

Fornaciari: "Il luogotenente Fasiello sarà il nostro esperto della sicurezza"

VIVIAMO PORCARI Leonardo Fornaciari candidato sindacoSarà il luogotenente dei carabinieri Antonio Enrico Fasiello l'esperto per la sicurezza dell'amministrazione comunale di Porcari se l'11 giugno vincerà le elezioni la lista ViviAmo Porcari. A dare l'annuncio è Leonardo Fornaciari, candidato a sindaco. Fasiello - da pochi mesi in pensione - è stato a lungo comandante della caserma dell'arma di Altopascio e poi è passato a dirigere quella di Capannori (dove è rimasto per oltre 20 anni) con competenza anche sul territorio di Porcari. Il suo ruolo sarà rigorosamente tecnico e non politico.

Leggi tutto...

Verso la fine i lavori di sfalcio alla Torretta di Porcari

franco fanucchiStanno per terminare i consueti lavori di sfalcio nel parco della Torretta a Porcari. A darne notizia è l’assessore ai lavori pubblici Franco Fanucchi.
“Il personale dell'Unione Comuni Media Valle del Serchio – sostiene l’assessore - ha svolto come sempre un ottimo lavoro coordinandosi con i nostri uffici e con le associazioni sportive che frequentano il parco della collina. Quest'anno abbiamo fatto la scelta diprestare la massima attenzione alla pulizia del sottobosco intorno alla cisterna dell'acquedotto che non era stato oggetto d'intervento da molto tempo. Sono stati rimossi gli alberi secchi o infestanti per fare spazio a piante di pregio come lecci e querce preservando le piante del sottobosco come le stipe e il pungitopo”.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Newsletter