Menu
RSS

Provincia, conti all'osso: “Mancano soldi per scuole”

IMG 4845Un rifinanziamento urgente della Provincia per riattivare i servizi essenziali ai cittadini: sicurezza nelle scuole e viabilità stradale le priorità maggiormente a rischio. Queste, in sostanza, le premesse su cui si fonda la rivendicazione di una cinquantina di dipendenti dell’ente ed esponenti dei sindacati (Cgil, Uil, Cisl, Rsu) che questa mattina (23 maggio) hanno organizzato un presidio davanti a Palazzo Ducale, in concomitanza con le Province di tutta Italia. Causa scatenante dell’agitazione la riforma delle Province che, drenando risorse direttamente dalla contribuzione dei cittadini, ha avuto ripercussioni gravi sull’erogazione delle prestazioni territoriali di base. Il “prelievo forzoso” del governo - come lo definiscono i manifestanti - ammonterebbe a trentasette milioni di euro, che servono a coprire le spese dell’apparato centrale a danno delle comunità locali: ai trenta milioni di tasse versati dai cittadini, infatti, se ne aggiungono altri 7 che il governo ha tagliato per l’anno 2017. Dal 2015 ad oggi, i tagli si sarebbero addirittura triplicati.

Leggi tutto...

Confartigianato: "Meno 0,7% di imprese in Provincia di Lucca"

confartigianatoLe imprese in provincia di Lucca al 31 marzo sono 36.491 con un calo dello 0,7% rispetto allo stesso trimestre del 2016. Lo sostiene un rapporto stilato da Confartigianato Lucca. "Se esaminiamo il comparto artigiano - si legge -  vediamo che il calo è assai più alto rispetto alla totalità delle aziende, si assesta intorno al – 2,1% con punte del – 6,8% nel settore dell’autotrasporto a testimoniare una crisi che sembra non aver fine. Al 31 marzo 2017 le aziende di autotrasporto ancora attive erano 558 con una diminuzione degli addetti del -7,4%. Ciò si può attribuire al ricorso sempre più frequente da parte delle grandi imprese per la consegna delle merci ad aziende di altri Paesi della Comunità. Anche le imprese di costruzioni calano del – 3,2% come pure il manifatturiero che scende del – 2,8%".

Leggi tutto...

Anche Museo Cresci e Museo del Risorgimento aperti per la 'Notte dei Musei'

museo risorgimento internoTorna la notte dei musei. E anche quest'anno, come nel 2016, il museo Paolo Cresci per la storia dell'emigrazione italiana, il Museo del risorgimento (Mur) e la Provincia di Lucca aderiscono all'iniziativa per la valorizzazione di questi spazi culturali ricchi di preziosi documenti, ricordi e cimeli.
In occasione della Notte dei musei (iniziativa che si tiene in tutta Europa sabato 20 maggio) nell'ambito del progetto Amico Museo 2017 il museo Cresci e il MuR, con sede a Palazzo Ducale, rimarranno aperti dalle 20,30 alle 23. Alle 21 è in programma al MuR il Gioco del Risorgimento, un vero e proprio gioco da tavolo con dadi e pedine che sarà presentato al pubblico per la prima volta e rimarrà a disposizione delle scuole e dei visitatori del museo.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Newsletter