Menu
RSS

Confesercenti: “Crolla il commercio, tiene turismo”

turisticentrollPub, bar, ristoranti, strutture ricettive al posto di negozi tradizionali, soprattutto di abbigliamento. E’ questo il quadro che emerge dallo studio Confesercenti che è stato presentato nei giorni scorsi. Uno studio suddiviso per regioni e province che prende in esame un intervallo di tempo di dieci anni. A livello regionale, dal 2007 al 2017, sono sparite oltre 6500 attività di commercio a dettaglio a fronte di 4600 nuove aperture tra strutture ricettive e ristorazione.

Leggi tutto...

G7, 'sfida' dei bar aperti. E in centro sfila anche una gita

IMG 9003Inizia il G7 dei ministri degli esteri e in città si respira un’atmosfera surreale ed un silenzio quasi assoluto. Lucca si presenta così. Piazze deserte, quasi tutti i negozi con le serrande abbassate (alcuni hanno messo anche tavole di compensato dietro alle vetrine) e proteste sparse tra i (pochi) residenti che si aggirano per la città.
Anche nelle vie notoriamente più transitate gli esercizi aperti si contano sulle dita di due mani. Sono dodici, in totale – tra tabacchi, gelaterie, bar e negozi di abbigliamento – i punti aperti in via Fillungo, mentre in sei hanno deciso di esserci anche oggi, in via San Paolino. Una decisione intrisa di logica, secondo alcuni: “In città ci sono pur sempre oltre 200 giornalisti e le forze dell’ordine - commenta un barista – per cui sto lavorando come e più che nei giorni normali”.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Newsletter