Menu
RSS

Danni da 20 milioni per siccità, arrivano fondi

siccitaokLa richiesta di riconoscimento di "eccezionale avversità atmosferica" a seguito della grave siccità legata alla mancanza di precipitazioni e alle temperature elevate riscontrate nel periodo giugno-ottobre 2017 e all’episodio alluvionale che ha colpito l’area livornese il 9-10 settembre, è stata approvata dalla giunta regionale su proposta dell'assessore all'agricoltura Marco Remaschi. La richiesta sarà inoltrata al ministero delle Politiche agricole e forestali con l'obiettivo di sollecitare l'attivazione, prevista dalla legge, del Fondo nazionale di solidarietà per le aziende che abbiano subito danni almeno pari ad un 30% della produzione lorda vendibile calcolata sulla base delle produzioni dell’ultimo triennio. “La siccità ha colpito pesantemente tutta l’agricoltura toscana. Gli agricoltori – spiega Maurizio Fantini, direttore Coldiretti Lucca – hanno dovuto ricorrere, dove possibile, all’irrigazione di soccorso, con aggravi di costi, per salvare le produzioni di ortaggi e frutta, cereali e pomodoro, ma anche girasoli, i vigneti e il fieno per l’alimentazione degli animali per la produzione di latte”.

Leggi tutto...

Porcari riscopre la sua vocazione agricola

Schermata 2017 12 06 a 12.34.39Porcari è diventato negli anni il più fiorente comprato industriale della Provincia di Lucca, ma non per questo dimentica la sua antica vocazione agricola. Con queste premessa nasce Porcari Agricola, progetto voluto dall’amministrazione Fornaciari e coordinato dal consigliere con delega all’agricoltura Pietro Ramacciotti, con il quale si intende riportare in primo piano il lavoro della terra restituendo dignità alle aziende che operano in questo settore. Perché si può essere “contadini” e vivere dignitosamente, svolgendo anche un servizio alla comunità perché l’agricoltura rappresenta l’avanguardia per la difesa del territorio.

Leggi tutto...

Confagricoltura: "Siccità e gelo, gravi danni ai raccolti"

Tonioni"Purtroppo rispetto alle previsioni, che già non erano rosee, il raccolto della stagione si è dimostrato ancora più ridotto. Anche le zone che sembravano essere state meno colpite ​ d​a gelate e siccità​ ​hanno registrato danni importanti e il raccolto è andato perduto. Stiamo parlando di un calo che riguarda la nostra regione di circa il 50 per cento della produzione rispetto alla media stagionale con punte fino all'80 per cento. Possiamo parlare di circa 250 mila quintali di produzione in meno che equivalgono a circa 25 milioni di euro persi. Il prodotto più colpito è la mela con il 35 per cento di danni per la produzione di mele 'precoci' e il 60 per cento per le mele tardive". E' quanto dichiarato da Antonio Tonioni, presidente della sezione di prodotto ​o​rtofrutta di Confagricoltura Toscana, che fa il bilancio del raccolto. "Attendiamo la formalizzazione dello stato di calamità da parte della Regione Toscana già molto in ritardo rispetto alla situazione ormai compromessa di numerose aziende del territorio".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter