Menu
RSS

M5S: “Ato Costa, sindaci 'dissidenti' parlino in commissione ambiente”

giannarellidimaioAnche il Movimento Cinque Stelle è dalla parte del no al gestore unico per i rifiuti Reti Ambiente, almeno come configurato fin qui. E commenta così l'intervento dell'assessore Fratoni (Leggi qui) che ha paventato l'ombra del commissariamento sull'Ato Costa: "Il commissariamento dell’assemblea dei sindaci Ato Toscana Costa - dice il capogruppo in Regione, Giacomo Giannarelli -  sarebbe un atto antidemocratico e fuori da ogni logica di interesse generale. La giunta Pd-Rossi non ha commissariato Ato Toscana Sud nonostante tariffe su di giri per un servizio flop assicurato da un gestore unico privato sotto inchiesta – commissariato dall’Anac – e ora vorrebbe togliere il potere di scelta a questa assemblea perché alcuni sindaci Pd si sono svegliati dal torpore e non vorrebbero far fare ai loro cittadini la stessa fine di quelli di Siena, Grosseto e Arezzo? Il Pd non può costringerli a replicare gli errori dei loro colleghi di quei territori, né può imporre il socio privato”.

Leggi tutto...

Bollino blu caldaie, Cna Toscana: "Un prezzo unico per tutta la Toscana"

controlli caldaiePassaggio al Catasto regionale degli impianti termici attraverso la piattaforma Siert (Sistema informativo efficienza energetica della Regione Toscana), migrazione dei dati dai catasti provinciali e comunali, formazione dei manutentori, tempistiche, politiche della Regione sono i temi principali affrontati da Cna Toscana con l’assessorato all’ambiente della Regione. All’incontro con l’assessore regionale all’ambiente, Federica Fratoni, hanno partecipato il presidente di Cna installazione impianti Toscana Maurizio Narra, il portavoce regionale dei termoidraulici Paolo Pagliarani e una delegazione di dirigenti delle Cna territoriali; presenti il direttore dell’Agenzia regionale recupero risorse (Arrr), Stefano Bruzzesi, e David Tei, funzionario del settore ambiente energia della Regione Toscana.

Leggi tutto...

Differenziata, ecco il podio dei Comuni 'ricicloni'

rifiutiCapannori, Barga e Porcari. Sono questi i tre Comuni più 'ricicloni' della provincia di Lucca. E sono fra i 14 Comuni della nostra zona che hanno raggiunto e superato la quota di raccolta differenziata del 65 per cento prevista dalle normative nazionali e regionali.
Questi alcuni dati che emergono dalla certificazione delle raccolte differenziate riferiti al 2016 pubblicata dalla Regione. A scala regionale si conferma il trend positivo degli ultimi anni con la percentuale della raccolta differenziata che si attesta al 50,99 per cento, con un incremento di 1,2 punti rispetto all'anno precedente malgrado l'applicazione per la prima volta della nuova modalità di calcolo stabilita dalla norma nazionale. Applicando la modalità di calcolo precedente la percentuale della raccolta differenziata a scala regionale sarebbe stata pari al 51,99 per cento (+2,2 punti rispetto al 2015).

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter