Menu
RSS

Sottopassi a Capannori, Fdi: "La priorietà è ascoltare i cittadini"

fdii“Ancora una volta, l'amministrazione comunale di Capannori dimostra di voler attuare decisioni senza prendere minimamente in considerazione il parere dei cittadini”. A dichiararlo il Circolo capannorese di Fratelli d'italia che prosegue: “Passi per le innumerevoli inaugurazioni prive di vantaggi reali per la popolazione, passi per gli assessori prestati a Lucca per chissà quali tornaconti, ma la situazione diventa inaccettabile quando si toccano i diritti di chi abita sul territorio. E quello che sta succedendo a Tassignano, Pieve San Paolo e Carraia è - continuano - alquanto grave: ricapitolando, l'amministrazione sta contrattando con Rfi la realizzazione di diversi sottopassi nei paesi citati ma, nonostante le diverse riunioni con il comitato cittadino (l'ultima la scorsa settimana), il parere dei residenti pare non sia mai stato preso seriamente in considerazione”.

Leggi tutto...

Raddoppio ferroviario, Marchi (Udc): "Quante bugie da Menesini"

ferrovieProgetto del raddoppio ferroviario e rischio di abbattimento di immobili a Capannori: il consigliere comunale dell'Udc Giovanni Marchi passa all'attacco del Comune dopo la presentazione del progetto preliminare di Rfi. "Purtroppo prendiamo atto che l’amministrazione è restia a dire la verità - dice Marchi -, mi riferisco a quanto più volte asserito nelle assemblee pubbliche e nel consiglio comunale parlando dei sottopassi e delle strade di servizio, per non parlare delle abitazioni o parte di esse che dovranno esere abbattute sul tracciato ferroviario o in altre zone dove si svilupperanno i sottopassi".

Leggi tutto...

Sottopassi, Bindocci (M5S) attacca: "Pendenze sbagliate, come si ripara?"

Bindocci2"Questa giunta di sapientoni è riuscita, dopo anni e anni di calcoli e progetti a fare un sottopasso, quello di via Ingrillini con le rampe di accesso pedonale non a norma, infatti la pendenza del sottopasso pedonale che il comune ha realizzato è dell’8% ed invece la normativa regionale imponeva ed impone il 5%". Anche il candidato sindaco M5S, Massimiliano Bindocci, va all'attacco dell'amministrazione sul sottopasso di via Ingrillini. "Sì - aggiunge - proprio quelle rampe che erano state più volte verificate e che avevano avuto alfine anche l’ok di chi si erge a rappresentante di una categoria, bene quelle rampe rispettano la normativa nazionale, ma noi siamo in Toscana ed in Toscana vige una norma regionale il dprg 29 luglio 2009, n. 41/R. Stessa cosa succede per il progetto esecutivo del futuro sottopasso davanti la stazione".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter