Menu
RSS

Nubi nere sul futuro del Carnovale porcarese

CarnovaleTiene banco, per le strade e le piazze di Porcari, una questione esplosa ieri sera (17 ottobre) sul gruppo Facebook Sei un vero porcarese se: il Carnovale, che a febbraio avrebbe spento la sua 39esima candelina, non si farà. La comunicazione è stata protocollata e diffusa via email – stando a quanto postato dal presidente di un'associazione di volontariato del territorio – dallo stesso parroco e presidente dell'Oratorio il Campanile, don Americo Marsili. Si annuncia con formula scarna ed essenziale a coloro che, abitualmente, prendevano parte all'organizzazione, che “nella seduta del 13 ottobre il consiglio direttivo dell'Oratorio Il Campanile ha deliberato la cancellazione della manifestazione”.

Leggi tutto...

Inaugurata la sede di ViviAmo Porcari

viviamoporcari1“Ci siamo: il giorno che attendiamo dall’11 giugno è finalmente arrivato”. Così Elena Cheli, in qualità di coordinatrice di ViviAmo Porcari, esprime soddisfazione per l’inaugurazione della sede della lista civica dopo la tornata elettorale. “Già in passato - aggiunge - ho detto che l’apertura di questo nuovo punto di incontro è fonte di grande soddisfazione per tutto il gruppo, che aspetta un luogo di confronto da giugno. Dopo la vittoria di Leonardo Fornaciari, ViviAmo Porcari ha lasciato la sede elettorale che aveva animato il centro del paese prima delle elezioni dell’11 giugno, senza mai fermarsi nella ricerca di un nuovo fondo da adibire a nuovo laboratorio di idee. Siamo un mix di personalità e interessi, ma ognuno di noi crede nel potenziale dei nostri amministratori e ama sinceramente Porcari. Abbiamo già un calendario di incontri itineranti che ci permetteranno di ascoltare le esigenze dei porcaresi: Porcari on the road prenderà il via il 23 ottobre e sarà l’inizio di un nuovo percorso”.

Leggi tutto...

Porcari, verifiche su addetto stampa. Opposizione fa esposto

fornaciarileonardoFiducia nelle verifiche che stanno compiendo i funzionari sul bando e trasparenza su tutto il fronte. Sono le due linee su cui si sta muovendo l'amministrazione comunale di Porcari, dopo che l'opposizione ha sollevato il caso della selezione dell'ufficio stampa, che ha visto come vincitore Lodovico Poschi Meuron. Una nomina messa nel mirino dal gruppo La Porcari che vogliamo che, nel rilevare alcune "discrepanze" nel curriculum del candidato, ha chiesto un accesso agli atti. La documentazione sarà consegnata nelle prossime ore, mentre il sindaco Leonardo Fornaciari assicura che sono in corso le verifiche sulla procedura e i requisiti del candidato. “A seguito della richiesta di accesso agli atti formulata da La Porcari che vogliamo sulla selezione per il Fiducia nelle verifiche che stanno compiendo i funzionari sul bando e trasparenza su tutto il fronte. Sono le due linee su cui si sta muovendo l'amministrazione comunale di Porcari, dopo che l'opposizione ha sollevato il caso della selezione dell'ufficio stampa, che ha visto come vincitore Lodovico Poschi Meuron. Una nomina messa nel mirino dal gruppo La Porcari che vogliamo che, nel rilevare alcune "discrepanze" nel curriculum del candidato, ha chiesto un accesso agli atti. La documentazione sarà consegnata nelle prossime ore, mentre il sindaco Leonardo Fornaciari assicura che sono in corso le verifiche sulla procedura e i requisiti del candidato. “A seguito della richiesta di accesso agli atti formulata da La Porcari che vogliamo sulla selezione per il ruolo di addetto stampa del Comune, precisiamo - spiega Fornaciari - che gli uffici stanno completando la procedura di verifica della documentazione richiesta e forniranno senz’altro tutti i chiarimenti del caso, come comunicato all’opposizione in data 2 ottobre".
"Del resto - continua il sindaco - tali verifiche sarebbero comunque state fatte, atteso che per regola il curriculum del soggetto vincitore è sempre oggetto di puntuale riscontro. Ciò detto tengo però a sottolineare alcune cose onde sgombrare il campo da ogni dubbio: le maggioranze che hanno guidato questo Comune, almeno quelle di cui ho fatto parte, non sono mai intervenute a verificare i documenti o i criteri di valutazione adottati per un bando di concorso, poiché questo - spiega Fornaciari - potrebbe essere letto come un interferire in situazioni rispetto alle quali è necessario che il gruppo di maggioranza abbia un assoluto distacco, onde evitare il sospetto di ingerenze".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter