Menu
RSS

Sostegno a bambini e famiglie, apre a Porcari il centro Kon-Te

Il Centro Kon-te, realtà creata per l’aiuto ai bambini, ai ragazzi e il sostegno alla famiglia, dopo essere stata fondata nei centri abitati di Santa Croce Sull'Arno e di Sovigliana di Vinci, adesso arriva anche a Porcari con una nuova sede appositamente pensata per l’aiuto alla persona nei piccoli e grandi problemi della crescita e dello stare insieme.

L’inaugurazione, aperta a tutti i cittadini, si terrà venerdi (6 ottobre) in via Carrara 40/42 a partire dalle 17.

Centro Kon-Te dal 2013 è dotato, per le sedi già attive, di accreditamento al sistema sanitario della Regione Toscana come polo ambulatoriale di recupero e riabilitazione funzionale, e struttura autorizzata a rilasciare certificazione diagnostica di Dsap (Disturbi specifici dell’apprendimento). Prossimamente, all’apertura delle attività, anche Porcari acquisirà tale riconoscimento.

L’equipe di Centro Kon-Te aspetta tutti i cittadini per spalancare le porte della nuova struttura, i suoi ambienti, i suoi servizi, e presentare il proprio metodo di supporto innovativo ai bambini e le famiglie.

Leggi tutto...

Donne straniere a lezione di italiano grazie ai corsi promossi dal Comune di Capannori

francesco cecchettiL'apprendimento della lingua del paese dove si va a vivere è sicuramente uno strumento fondamentale di integrazione. Ecco che per favorire l'inclusione dei cittadini stranieri e in particolare delle donne provenienti da altre culture il Comune di Capannori in collaborazione con il centro provinciale per l'istruzione di Lucca e il comitato Ilio Micheloni promuove corsi di italiano gratuiti per donne straniere che vivono sul proprio territorio. Il corso è suddiviso in gruppi diversificati a seconda del livello di conoscenza della lingua da parte delle allieve.

Leggi tutto...

Brf Onlus: "Ecco i rischi dell'utilizzo dei tablet per i bambini piccoli"

Questo natale molti bambini, anche piccolissimi, hanno ricevuto in regalato tablet e supporti elettronici ma tutto ciò non è esente da rischi. Ormai, l'età media cui i bambini si avvicinano ai dispositivi elettronici è sempre più bassa, e spesso i genitori non sanno come comportarsi. A spiegarlo è il professor Armando Piccinni, presidente della Fondazione Brf Onlus - Istituto per la ricerca scientifica in psichiatria e neuroscienze. "L'approccio dei bambini al digitale . dice - è ormai precocissimo. Il dibattito che si è venuto a creare se sia o meno positivo per i più piccoli utilizzare i dispositivi elettronici è del tutto superato. I dati ci raccontano che nove bambini su dieci sono già in grado di usare i tablet e gli smartphone dei propri genitori a due anni".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter