Menu
RSS

Legambiente, Wwf e Italia Nostra: "Su caccia provvedimento sconcertante dalla Toscana"

cacciatori"Sconcertante provvedimento della giunta regionale sull'avvio della stagione venatoria". Così lo definiscono le associazioni ambientaliste Italia Nostra, Legambiente e Wwf. "Dopo le dichiarazioni del presidente Rossi - dicono - che sembravano far presagire un "risveglio" della Regione Toscana in tema di tutela della fauna, la consueta politica filovenatoria dell'assessore regionale ha preso di nuovo e per l'ennesima volta il sopravvento. Un trionfo della lobby della caccia pessimamente mascherato da cerchiobottismo. Di fronte ai numerosi incendi boschivi e a una siccità che ha portato la Regione a chiedere giustamente al governo lo stato di calamità, la Regione non prevede alcun posticipo per l'inizio della stagione venatoria. Anzi. Addirittura, conferma la preapertura per il 2 e 3 settembre. La Regione "grazia" pochissime specie per due sole giornate, ma lascia i cacciatori pronti a sparare, sin dai primi giorni di settembre, su animali selvatici stremati dalla calamità naturale invocata dalla Regione stessa. Cosa che colpirà, come al solito, sia specie cacciabili che non cacciabili".

Leggi tutto...

Wwf scrive a Rossi: "Fauna in ginocchio per siccità, dica stop alla caccia"

incendii“L’esclusione di qualsiasi ipotesi di apertura anticipata della caccia a qualsiasi specie; il divieto di attività venatoria per tutto il mese di settembre per consentire agli habitat e alla fauna di recuperare condizioni fisiologiche soddisfacenti; una verifica dopo il mese di settembre per valutare la situazione; un’azione capillare di contrasto al bracconaggio”. Questo quanto chiede il Wwf in una lettera inviata anche al presidente delle Regione Toscana Enrico Rossi, al ministro dell'ambiente e agli altri governatori per chiedere una limitazione dell’attività venatoria nella stagione 2017-2018.

Leggi tutto...

Sofidel, auto elettriche e car sharing aziendale

IMG CERIMONIASofidel e Nissan insieme per la mobilità sostenibile: attraverso un accordo sulla mobilità elettrica sottoscritto con Nissan, tramite il concessionario Nissan Cfl di Lucca, Sofidel rafforza il proprio impegno nel contenimento delle emissioni climalteranti, guardando alla mobilità sostenibile anche per il proprio parco auto con l’acquisto di 4 veicoli al cento per cento elettrici Nissan Leaf. Sofidel è inoltre la prima azienda privata in Italia ad adottare un sistema di car sharing, con piattaforma Nissan di gestione su di una app denominata Glide, che permette l’agevole geolocalizzazione dei mezzi e la facile individuazione della loro disponibilità. 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter