Menu
RSS

Giannini (Pd): "Capo dell'opposizione sia autorevole e non un astioso perdente"

giannigiannini"La guerriglia non fa bene alla città". E' questo il commento di Gianni Giannini, segretario del circolo Lucca Sud del Pd alle ultime esternazioni di Remo Santini. Giannini, futuro probabile consigliere comunale dopo la surroga per l'ingresso in giunta di assessori dem, così commenta: "Mi ero già espresso sulla durezza di questa campagna elettorale - dice - ma ora siamo arrivati alle vendette postume. Santini accusa esponenti di spicco del Partito Democratico di aver fatto il doppio gioco. Dice di avere prove inconfutabili e sfida i tapini ad un confronto. Forse sperando anche di usufruire di una clac ben addestrata che già la campagna elettorale ha sperimentato. Normalmente se si è a conoscenza di un reato e/o dubbi comportamenti, l’atto migliore è non aspettare un tempo troppo prolungato per denunciare pubblicamente le pressioni subite. Santini invece aspetta il risultato delle elezioni, a lui sfavorevole, e invece di prendere atto della sconfitta rilancia con accuse infamanti, sia alle persone che alla regolarità del voto, con un intento ai più oscuro".

Leggi tutto...

Butelli (Sinistra con Tambellini): "Alcol e giovani, senza dati si fa solo disinformazione"

leonardobutelli"Trovo veramente superficiale e pericoloso lanciare slogan elettorali e poi non dare né un quadro preciso della situazione oggetto dell’intervento, né tantomeno una, sia pur parziale, risposta possibile". Così Leonardo Butelli, candidato di Sinistra con Tambellini sul tema giovani e alcol: "Tra candidati al consiglio e candidati sindaco sento e leggo ogni giorno facili slogan - dice - tanto per colpire la pancia dei cittadini alla ricerca di voti, anziché guidare i cittadini ad una scelta onesta e consapevole del sindaco e del consiglio comunale. L’ultima è “attenzione all’alcolismo dei giovani”. Intanto l’alcolista è una cosa e l’abuso di alcol è un’altra. Quindi cerchiamo di usare bene le parole altrimenti facciamo disinformazione".

Leggi tutto...

Terzo settore contro la disinformazione: "Ecco come combattere le falsità"

realtamilanoPiù di due italiani su tre (65 per cento) crede che l'aumento dell'immigrazione abbia favorito il diffondersi di malattie, un dato a più riprese smentito da numerose istituzioni sanitarie e scientifiche. Ancora un 10 per cento della popolazione ritiene che vaccinare i figli possa provocare l'autismo, convinzione su cui non esiste alcun dato scientifico di supporto. A rafforzare queste convinzioni sono le informazioni reperite sui social media, delle quali però due italiani su tre non si fidano, ritenendole in maggioranza false.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter