Menu
RSS

Dalla sanità ai servizi, Tambellini stringe il patto con Camaiore

IMG 7053Un nuovo patto di confine per il candidato sindaco Alessandro Tambellini, che ieri pomeriggio (25 maggio), ha incontrato il sindaco uscente, e candidato, di Camaiore, Alessandro Del Dotto a Fibbialla. Un incontro molto partecipato che ha permesso ai due amministratori di illustrare ai cittadini presenti le finalità e le modalità attuative del patto di confine, lo strumento che, nell'idea del candidato Tambellini, permetterà di aumentare le collaborazioni tra comuni confinanti, utili anche al reperimento di risorse finanziarie da investire nella cura dei territori più periferici.
Durante la visita è emersa la volontà di "studiare forme di condivisione per l'erogazione dei servizi (per esempio per quanto riguarda l'infanzia), che permettano di migliorare la qualità dell’offerta e di gestire in modo efficace le risorse, e per l'attuazione delle manutenzioni ordinarie e straordinarie programmate, a partire da via delle Gavine. Per quanto riguarda la sentieristica sarà opportuno recuperare, censire e mettere in sicurezza i percorsi presenti sul versante lucchese, con l’ampliamento fino a Piazzano del tracciato storico Valpromaro, Gualdo, Passo delle Gavine e Valpromaro: il primo passo per arrivare a realizzare iniziative comuni di valorizzazione e promozione di quella parte di territorio".

Leggi tutto...

Parlano i candidati, Quilici: “Viali a doppio senso”

ilariaxxxxE' Ilaria Quilici, candidata a sindaco per la Lega Toscana la prima a rispondere alle sette domande sui contenuti che il direttore Enrico Pace ha lanciato a tutti i partecipanti alla corsa elettorale (leggi qui) e che sono state riassunte per sommi capi in bilancio, centro storico, smog, sanità, comune unico, da chi non volete il voto, chi non votereste mai.

Leggi tutto...

Comitati sanità: "Nessun sindaco si è mai impegnato concretamente sul tema"

pssanluca"L'assessore regionale alla sanità ancora una volta esalta la sanità lucchese. E, assieme alla direzione aziendale, l'eccellenza del San Luca. Ma nessuno parla dei reali bisogni assistenziali dei nostri concittadini che, secondo noi, non sono tenuti nella dovuta considerazione". Così si esprimono il comitato Lucca Est e il comitato Lucca per una sanità migliore dopo la visita a Lucca dell'assessore Stefania Saccardi. 
"Partiamo dal numero dei posti letto - dicono dai comitati - Si ricorda infatti che al San Luca, ospedale per acuti, fanno riferimento i 169718 residenti della Piana di Lucca e che la programmazione nazionale della legge Lorenzin 2015 prevede tre posti letto ogni mille abitanti. Dunque i posti letto del San Luca dovrebbero essere 509. Ma il cittadino deve sapere che la Regione Toscana, per motivi che sono ancora da comprendere, ha messo in atto una drastica cura dimagrante, che ha portato il San Luca ad avere 370 letti (dati aziendali) che nella realtà vera sono poi appena 330-340 (dati di fonte sindacale). E allora è chiaro che a Lucca ci sono come minimo 139 posti letto in meno rispetto ai 370 ufficiali. E che ai 169718 Cittadini della Piana non è garantito eguale diritto all'accesso alle cure rispetto agli altri cittadini". 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter