Menu
RSS

Smaltiva rifiuti in un'area tutelata: impresario denunciato

10456432 768863403187389 8919980760654031179 nIllecito smaltimento di rifiuti speciali non pericolosi mediante interramento, scarico di acque reflue industriali senza autorizzazione e realizzazione illecita di opere in area tutelata per legge. Sono questi i reati di cui dovrà rispondere il legale rappresentante di una ditta che ha sede al Piaggione, finito nuovamente nei guai, dopo gli accertamenti nella stessa area di un anno fa. L'uomo, infatti, era già stato segnalato dalla polizia provinciale alla Procura di Lucca, a seguito di indagini, svolte a partire dal febbraio 2013, per la realizzazione di ampi e profondi scavi, poi riempiti con detriti di varia natura. 

Leggi tutto...

Finisce con l'auto in un torrente: salvato

ambnotteUn brutto fuoristrada con l'auto e una ancora peggiore disavventura per un giovane uomo di 32 anni che nel tardo pomeriggio di oggi (28 ottobre) è finito in un torrente lungo la Lodovica a Diecimo, rimanendo incastrato nell'auto. E’ stato lui stesso, attorno alle 19,30 a dare l'allarme al 118 e a chiedere aiuto. Sul posto la centrale operativa ha inviato le ambulanze e i vigili del fuoco che hanno dovuto lavorare a lungo per recuperare il mezzo e consentire al conducente di poter uscire. Sul posto, per i rilievi del caso, anche una pattuglia dei carabinieri. Disagi anche sul fronte del traffico, che è stato deviato per consentire l'intervento dei soccorritori. Il giovane, pur sotto choc non è in gravi condizioni anche se è stato trasportato al pronto soccorso del San Luca per accertamenti.

Leggi tutto...

Operaio scompare da casa, ricerche nella Piana

franchi arturoDa ieri mattina (27 ottobre) non dà più notizie di sé e ogni ricerca è risultata finora vana, anche da parte dei carabinieri allertati dalla famiglia. Dopo essere uscito di casa poco dopo le 9,30 di ieri, a bordo della sua di auto Honda Jazz color grigio argento, Arturo Franchi, 62 anni, di Lunata, operaio di cartiera da poche settimane in pensione, è scomparso nel nulla. Da un primo controllo del segnale del telefonino, ieri sera, risultava essere nelle vicinanze di Tassignano ma non ci sono certezze ma le ricerche sono indirizzate anche nella zona di Porcari. Le cellule del suo telefono, che non è stato spento dall'uomo, lo hanno localizzato poi anche nei pressi della zona industriale di Porcari, ma le ricerche delle forze dell'ordine non hanno ancora dato l'esito sperato da parte dei familiari, che ieri mattina ne hanno denunciato la scomparsa alla caserma dei carabinieri di Capannori.

Leggi tutto...

Anziano sorprende in casa i due ladri

di Roberto Salotti
carabiniericontrollirapinaNonostante la veneranda età, ha tentato di impedire ai ladri appena sorpresi in casa di fuggire, ma è stato spintonato e fatto cadere a terra, da alcuni gradini all'ingresso della sua abitazione di via dei Bocchi a Segromigno in Piano. Sono stati attimi di grande paura per un pensionato di 86 anni, che ieri sera (26 ottobre) poco prima di mezzanotte si è trovato di fronte due malviventi che stavano frugando in soggiorno, dopo aver sfondato la porta di casa. L'anziano, svegliato dai rumori, è andato a vedere cosa stava accadendo, pensando all’arrivo improvviso di un parente: invece ha visto i due banditi, scrutando dall'ingresso verso la sala.

Leggi tutto...

Svastiche in centro dopo le scintille davanti ai locali

poliziaciclodivinoTorna in città l'ombra della tensione politica. E lo fa in concomitanza con l'inaugurazione, avvenuta sabato 25 ottobre, della nuova sede di Casapound Italia e dell'associazione L'Artiglio in via Michele Rosi. Forse è solo un caso, forse è stato l'evento scatenante di una nuova tensione fra gli opposti estremismi di destra e di sinistra in città. Fatto sta che quello appena trascorso non è stato affatto un weekend tranquillo nella zona di via dei Borghi, in pieno centro storico cittadino. Proprio il giorno dell'inaugurazione, il pomeriggio di sabato, quando in città era prevista la presenza del responsabile nazionale di Casapound, Gianluca Iannone, alcuni rappresentanti della sinistra cittadina, dal gruppo Torpedo ad altre associazioni e gruppi giovanili, avevano inscenato un volantinaggio (firmato "Lucca Antifascista") per stigmatizzare l'inaugurazione della sede a due passi da alcuni dei principali locali della movida dentro le mura, frequentati principalmente proprio dai giovani di sinistra. Un volantinaggio che non ha avuto alcuna conseguenza, visto che i ragazzi di Casapound e gli attivisti non sono venuti a contatto, in questa occasione, neanche verbalmente.

Leggi tutto...

Sorpreso a rubare ponteggi edili finisce in manette

carabinierinottecontE’ stato sorpreso a rubare ponteggi da un magazzino di una impresa ad Altopascio ed è finito in manette. Nei guai Raouf Shili, 38 anni, di origini tunisine e residente a Montecarlo. E’ stato colto in fragranza dai carabinieri di Lammari sabato sera (25 ottobre) attorno alle 22,15. A chiedere l'intervento del 112 era stato il proprietario della ditta dopo che era scattato l'allarme collegato al suo cellulare. Da casa l'impresario si era messo ad osservare il ladro in azione dalle telecamere di sicurezza e ha dato indicazioni precise ai carabinieri. La centrale operativa ha inviato sul posto la pattuglia più vicina, impegnata nei controlli contro le cosiddette stragi del sabato sera.

Leggi tutto...

Trovato con coltelli e asce: denunciato magazziniere

1armicarabinieriIn tasca sette coltelli, una katana ed un'ascia. E' stato denunciato per porto abusivo di armi un 60enne magazziniere viareggino, controllato in un esercizio commerciale dai carabinieri del Radiomobile della compagnia dei carabinieri di Viareggio. I militari sono stati avvertiti dal reponsabile della sicurezza del negozio che aveva rilevato la presenza di una persona sospetta. L'uomo aveva in tasca del giubbotto un coltallo da sub e nella tasca dei pantaloni un coltello a serramanico. Il controllo è proseguito nela sua vettura dove c'erano un tagliacarte con lama ben affilata, un coltello da cucina di grandi dimensioni, una piccola roncola, una katana, un coltello con relativo fodero in cuoio, un pugnale con lama ricurva e un’ascia. Tutto il materiale è stato sequestrato. L'uomo è stato portato al comando e denunciato perché senza giustificato motivo deteneva in luogo pubblico strumenti da punta o da taglio atti ad offendere.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter