Menu
RSS

Trovato con banconote false, operaio denunciato

banconotefalsedueIl numero di serie è lo stesso delle banconote finite nell'incasso di un'osteria tabaccheria di Borgo Giannotti, la cui titolare ha avuto una brutta sorpresa al momento di versare i soldi sul conto postale della sua attività, quando i controlli allo sportello hanno accertato che quattro banconote da 20 euro erano false (Leggi). Per questo un operaio di 48 anni, residente a Bergamo, ma in città per lavoro per conto di una impresa edile, è sospettato di essere lo stesso cliente, già indicato in un primo momento dalla titolare, che si era insospettita per il fatto che l'uomo pagava sempre con banconote da 20 euro. E ieri dopo aver ricevuto la prenotazione di un tavolo per il pranzo da parte dell'operaio, la donna non ha esitato e ha chiamato i carabinieri. I militari si sono finti clienti e hanno atteso il momento del pagamento per cogliere in castagna il truffatore.

Leggi tutto...

Vandali spaccano targa Centro studi Puccini

145Atto vandalico alla casermetta San Colombano, sede del Centro Studi Giacomo Puccini. Ignoti, infatti, hanno spaccato l'insegna all'ingresso dellla casermetta San Colombano che ospita anche il centro studi dedicato a Luigi Boccherini. Ad accorgersi del fatto, ieri mattina (10 novembre), dopo la chiusura del weekend, i dipendenti della struttura. Il fatto, quindi, potrebbe risalire anche al fine settimana quando già la zona di porta San Pietro era stata interessata ad atti vandalici ai danni di alcune vetture in sosta (Leggi). Stamane, dopo la scoperta di quanto accaduto, la denuncia ai carabinieri di Cortile degli Svizzeri da parte della professoressa Gabriella Biagi Ravenni.

Leggi tutto...

Truffa milionaria alla Sambuca, 33 indagati

guardia di finanza7Una maxi truffa da tre milioni di euro ai danni del marchio Sambuca Extra Molinari, che ha portato alla denuncia di 33 persone, accusate a vario titolo di aver importato dall'estero bottiglie di liquore sovrapprezzo e con una gradazione inferiore ai 42 gradi e di averle rivendute ai bar e ai locali. L'amaro finiva poi nei caffè, come se fosse quello prodotto e venduto per l'Italia. La rete, secondo la guardia di finanza di Viareggio, che ha coordinato le indagini era gestita da un'azienda lucchese che si era conquistata una buona fetta di mercato ai danni dell'azienda produttrice. Una trentina le imprese coinvolte nel giro, in grado di eludere i canali ufficiali di vendita. Una maglia che si estendeva dal Piemonte, al Veneto, alla Lombardia, fino all'Emilia Romagna, alla Campania, alla Sicilia.

Leggi tutto...

Muore volontario della Croce Verde dopo la caduta in bici

elisoccorsopucci

Aveva visto tante altre persone morire drammaticamente, tante altre aveva contribuito a salvarle. Rossano Pucci, 51 anni, coordinatore della Croce Verde di Castelnuovo Garfagnana e dipendente dell'Enel, non ce l'ha fatta. E' morto, nella notte, dopo ore di agonia, all'ospedale Cisanello di Pisa dove era stato trasferito in condizioni disperate dall'elisoccorso Pegaso dopo un incidente in sella alla sua bici, lungo la strada che collega Pontecosi, dove Pucci abitava con la moglie e con un figlio, a Villetta San Romano (Leggi). Era uscito di casa poco prima delle undici per fare una sgambata prima del pranzo della domenica, ma non è più tornato. Fatti pochi chilometri, subito dopo una curva, è andato a schiantarsi finendo trascinato per circa venti metri lungo l'asfalto.

Leggi tutto...

Chiama la polizia per una lite, denunciata con il compagno

Merce non ancora restituitaQuando sabato mattina ha chiamato il 113 per una lite con il compagno una trentenne originaria di Torino ma residente a Camaiore non si attendeva certo un finale così. I poliziotti, già intervenuti in più occasioni a calmare le intemperanze della coppia, una volta placati gli animi, hanno concentrato le loro attenzioni sul telefono cellulare di ultima generazione in possesso della richiedente, oggetto di valore sproporzionato rispetto alle possibilità economiche di una persona che, a suo dire, non svolge alcuna attività lavorativa e del quale apparecchio non sapeva dare adeguata giustificazione circa il possesso. Effettuati i dovuti accertamenti gli agenti hanno scoperto che il telefono era stato rubato, pochi giorni prima, in un negozio di Camaiore.
I poliziotti hanno quindi perquisito l'appartamento e trovato un ingente quantitativo di merce, molta della quale ancora perfettamente confezionata, custodita in alcune valigie e nell'armadio della stanza occupata dalla donna. In particolare sono stati recuperati dai poliziotti due paia di occhiali da donna, del valore di circa 500 euro, alcuni indumenti di alta moda, e numerosi prodotti di cosmesi, tutti di elevato valore commerciale.

Leggi tutto...

Allerta meteo, aperto il centro di protezione civile a Castelnuovo Garfagnana

Pioggia intensa e anche qualche grandinata, ma per fortuna nessun danno di rilievo si è verificato nella prima notte di allerta meteo in Versilia. Così come da previsioni, l'intera costa nord della Toscana è stata interessata da una perturbazione che ha portato temporali anche di forte intensità, ma ai centralini dei vigili del fuoco di Viareggio e del 118 non sono state segnalate situazioni di particolare pericolo e gli interventi si sono limitati alla messa in sicurezza di qualche albero pericoloso. In tutti e sette i comuni della Versilia (Viareggio, Pietrasanta, Forte dei Marmi, Camaiore, Massarosa, Seravezza e Stazzema) le scuole di ogni ordine e grado sono rimaste chiuse a scopo precauzionale così come resta valido l'invito a muoversi solo in caso di effettivo bisogno.

Leggi tutto...

Muore in moto il giorno del suo compleanno

ambulanza-del-118-durante-il-soccorso-2Stava tornando a casa dal pranzo con la famiglia a Chiesina Uzzanese, proprio nel giorno del suo compleanno. Cristiano Benedetti, 38 anni, residente a Michi di Altopascio, artigiano, sposato e con una figlia, è morto in un drammatico incidente in sella alla sua moto mentre percorreva la via Primo Maggio a Chiesina Uzzanese. Un tremendo fuori strada, hanno raccontato ai carabinieri alcuni testimoni oculari, che si è concluso in un fossato lungo la strada. Per lui non c'è stato niente da fare: a lungo i volontari della Misericordia di Uzzano, giunti sul posto inviati dalla centrale operativa del 118, hanno cercato di rianimarlo. Alla fine il medico non ha potuto fare altro che dichiararlo morto.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter