Menu
RSS

Rapine in farmacie e supermercati, in cella due fratelli

carabiniericontrollilucSono accusati di una serie di rapine a farmacie e supermercati, compiute tra la Piana di Lucca e la Val di Nievole (Leggi). I fratelli Tangari, Stefano e Rito, 29 anni, il primo, ex muratore residente a San Cassiano a Vico; 28 anni, operaio di Montecarlo, il secondo, figli di Maciste Tangari, 47 anni, accusato della rapina finita con una sparatoria in cui lui stesso era rimasto ferito alla sala slot Match Point di Altopascio, ora si trovano in carcere. Sono stati arrestati ieri dai carabinieri della stazione di San Concordio e da quelli di Altopascio perché devono scontare una pena di 4 anni per i reati a loro contestati. La sentenza, infatti, è diventata definitiva, e i due fratelli sono stati colpiti da un ordine di carcerazione spiccato dal tribunale di Lucca.

Leggi tutto...

Trovato con ovuli di eroina: arrestato alla stazione

carabinieri-chiusura-del-locale-pubblicoI carabinieri lo osservavano ormai da alcuni giorni: le abitudini di un giovane di 22 anni, finito in manette ieri (3 aprile) nel corso di un'operazione antidroga dei militari di San Concordio, non erano più un mistero per gli investigatori. Il copione messo in scena era sempre lo stesso, secondo l'accusa: l'arrivo in stazione a bordo di un treno dopo essersi rifornito di droga e poi lo spaccio vero e proprio che avveniva nel suo alloggio di fortuna in Lucchesia. Qui secondo i carabinieri che lo hanno arrestato preparava le dosi che poi lanciava dalla finestra ai suoi clienti. E’ quello che sempre stando alla ricostruzione dei militari, sarebbe avvenuto anche ieri pomeriggio, quando però sono scattate le manette. I militari che in borghese lo stavano aspettando alla stazione, lo hanno visto scendere dal treno e dirigersi verso l'esterno.

Leggi tutto...

Cane antidroga in "visita" all'agrario Mutigliano

canepandoStamani la Sezione Narcotici della Squadra Mobile della Questura, su invito del preside dell’istituto agrario di Mutigliano professro Boddi, ha effettuato un controllo nella scuola superiore con il cane antidroga Pando. I poliziotti della narcotici, con l'ausilio di una volante e dell’unità cinofila messa a disposizione dalla Questura di Firenze, hanno monitorato l'ingresso degli alunni, giunti in successione su tre pullman; poi sono entrati all'interno delle due ali in cui è composto l'istituto, visitando cinque classi (per complessivi circa 250 alunni), i bagni e le tre aule di fisica. Il servizio è proseguito nel cortile, dove i poliziotti hanno effettuato una breve dimostrazione di come opera il cane antidroga; il preside delle vicine scuole medie, notata la inconsueta dimostrazione, ha chiesto di poter far assistere anche i suoi alunni.Gli studenti sono rimasti positivamente colpiti dalla iniziativa, che ha un fine soprattutto pedagogico: quello di prevenire comportamenti devianti, soprattutto a scuola, e di informare i ragazzi sui pericoli per la salute ma anche per la fedina penale, indotti dall'uso e dal traffico di droga. E’ per questo che, ritagliando tempo dalle tante indagini che assolvono alla funzione squisitamente reattiva e di contrasto al crimine, tipica della funzione di polizia, i poliziotti su direttiva del questore Cracovia hanno ben accolto la possibilità di attuare la funzione di affiancare le istituzioni deputate all'educazione delle giovani generazioni per fornire il proprio contributo.

Leggi tutto...

Rubano Ape e lo guidano a tutta birra: presi 3 minorenni

polizia macchina notteTre minorenni rubano un Ape porter e poi lo guidano da Vecchiano fino a Ponte San Pietro. Un episodio singolare che è costato l'arresto a due ragazzi di 17 anni, che sono stati accompagnati dalla polizia al centro di prima accoglienza di Firenze, e una denuncia a piede libero al tribunale dei minori per il terzo componente della gang, un giovane di appena 14 anni che è stato riaffidato ai suoi genitori. A pizzicare i tre a bordo del porter è stata una volante della polizia che questa notte (3 aprile) li ha bloccati a Ponte San Pietro. Stavano sfrecciando a velocità sostenuta e a fari spenti, rischiando di provocare un incidente.

Leggi tutto...

Auto ribaltata in un giardino, via 40 punti al conducente

AmbulanzadinottePasserà guai seri il conducente della Golf che attorno alle due di notte del 23 marzo scorso si era ribaltato con l'auto per diversi metri dopo lo schianto con un altro veicolo, finendo nel giardino di una casa, in via Rossi a Lunata (Leggi l'articolo). I carabinieri di Pieve di Compito, intervenuti sul posto per i rilievi del caso, hanno infatti denunciato il 21enne di origini marocchine, neopatentato, che si trovava al volante per lesioni personali colpose, guida sotto l'effetto di stupefacenti e alcol, ritirandogli ben 40 punti dalla patente. Nel brutto incidente, infatti, erano rimaste ferite anche le altre due persone che si trovava a bordo della Golf, che avevano riportato ferite giudicate guaribili in più di 20 giorni.

Leggi tutto...

Moto e caschi rubati nelle officine, 3 giovani denunciati

furtimotoLa banda dei colpi alle officine della Piana di Lucca potrebbe avere le ore contate. Già, perché i carabinieri di Colle di Compito, continuano ad indagare sugli ultimi due furti messi a segno nell'officina Biagi di San Leonardo in Treponzio e al garage Trento di Lucca, da cui negli ultimi mesi erano sparite moto di grossa cilindrata, insieme a caschi integrali e a tute da motociclista. Parte della refurtiva però è stata recuperata negli ultimi giorni, nell'ambito delle indagini coordinate dalla stazione dei carabinieri di Pieve di Compito che hanno denunciato tre giovani, al momento con l'accusa di ricettazione. Il sospetto però è che dietro ai furti possa esserci una banda organizzata che ruba i motocicli per poi rivenderli sul mercato nero a giovani e giovanissimi che organizzano gare clandestine. Una svolta alle indagini era giunta già poco dopo l'ultimo colpo messo a segno all'officina Biagi, nella notte del 23 dicembre scorso (Leggi).

Leggi tutto...

Si spoglia davanti ai bambini, caccia al maniaco

carabinieri5Un adulto che si spoglia davanti ad un gruppo di bambini, violando non solo la loro tenera età ma anche la loro spensieratezza. Un gesto morboso compiuto da un maniaco che adesso è ricercato dai carabinieri. L'episodio, dai contorni ancora da chiarire, è avvenuto qualche giorno fa a Capannori ed è stato parzialmente confermato dal racconto di una delle bambine che ha assistito alla scena sconcertante. I militari, dopo la prima segnalazione, hanno cercato di fare luce sui contorni della vicenda e da quanto appreso cercano un uomo che si sarebbe avvicinato ad un gruppo di minorenni a bordo di un'auto di colore nero.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter