Menu
RSS

Maxirissa in carcere, Sappe: 'Situazione esplosiva'

  • Pubblicato in Cronaca

carcereluccainternoMaxirissa fra detenuti durante l'ora di passeggio al carcere di San Giorgio. A riferirlo è il sindacato autonomo Sappe che ancora una volta punta il dito sulle condizioni delle case circondariali.
“La situazione è stata davvero pericolosa - denuncia il segretario nazionale per la Toscana del sindacato autonomo di polizia penitenziaria Sappe, Pasquale Salemme - Tutto si è svolto nel turno pomeridiano durante la permanenza all’aria dei detenuti della terza sezione. Forse il pretesto del furioso pestaggio tra i detenuti è tra i più futili, ossia l’incapacità di convivere – seppur tra le sbarre – con persone diverse. O forse le ragioni sono da ricercare in screzi di vita penitenziaria o in sgarbi avvenuti fuori dal carcere. Fatto sta che si è scatenata una rissa tra marocchini, albanesi e sinti. A scatenare il tutto, sembra ancora una volta un detenuto  già responsabile di aggressioni contro poliziotti penitenziari a Pisa e Lucca e contro un altro detenuto, sempre a Lucca. Il detenuto, durante i passeggi, ha colpito con in calcio al petto un albanese e da lì è nata la rissa che ha coinvolto tutti i detenuti. Soltanto grazie all'intervento del personale di polizia penitenziaria, si è riusciti ad evitare il peggio. L’amministrazione penitenziaria regionale adotti con tempestività urgenti provvedimenti, a cominciare dall’assumere seri provvedimenti disciplinari e penali verso i detenuti responsabili dei gravi fatti accaduti ieri nel carcere di Lucca”.

Leggi tutto...

Tensione in carcere, Sappe 'chiama' ministero

  • Pubblicato in Cronaca

carcereluccainternoCarcere di Lucca, il Sindacato autonomo di polizia penitenziaria (Sappe) chiede l'intervento del ministro della giustizia, Andrea Orlando: "Nelle ultime settimane la casa circondariale di Lucca  - dice il segretario generale Donato Capece - e gli agenti di polizia penitenziaria sono stati, loro malgrado, coinvolti in molteplici episodi che compromettono la sicurezza del penitenziario. E il sindacato chiede l’intervento del ministro della giustizia. La situazione è sempre più grave ed è grave che non vengano adottati, da parte del ministero e del dipartimento dell’amministrazione penitenziaria adeguati provvedimenti.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter