Menu
RSS

Nuovo anfiteatro, assolto il dirigente Di Bugno

  • Pubblicato in Cronaca

aulatribunaleUna assoluzione con formula piena. Si è concluso così il processo davanti al giudice monocratico del tribunale di Lucca per il dirigente del Comune di Lucca, Mauro Di Bugno, che era finito alla sbarra nell'ambito di un'inchiesta aperta dalla procura sul progetto del nuovo Anfiteatro in piazzale Verdi - poi bloccato dall'amministrazione Tambellini - e su alcuni presunti illeciti nell'approvazione della variante straordinaria al regolamento urbanistico, all'epoca dell'amministrazione Favilla. Secondo l'accusa da cui stamani (16 febbraio) Di Bugno è stato assolto, il dirigente avrebbe "indotto" la giunta e il consiglio comunale ad approvare il progetto del Nuovo Anfiteatro ritenuto non conforme agli strumenti urbanistici vigenti. Di Bugno, difeso dagli avvocati Lodovica Giorgi e Giancarlo Altavilla, è uscito a testa alta dall'ultima udienza: assolto perché il fatto non sussiste. Fin dall'inizio convinto della propria totale estraneità agli addebiti della procura che sui due filoni aprì un'inchiesta a seguito di esposti presentati dal consigliere comunale di Governare Lucca, Piero Angelini, Di Bugno, attraverso il suo legale, aveva chiesto e ottenuto il giudizio immediato, passando direttamente alla fase dibattimentale senza l'udienza preliminare davanti al gup. Oggi quel processo è andato a conclusione.

Leggi tutto...

Piuss, partito il processo al dirigente Di Bugno

  • Pubblicato in Cronaca

piazzaleverdibusE’ cominciato questa mattina (3 luglio) al tribunale di Lucca il processo al dirigente comunale Mauro Di Bugno, a processo nell'ambito dell'inchiesta della procura su urbanistica e i cantieri Piuss. Di Bugno in particolare è chiamato in causa dagli inquirenti relativamente al progetto di riqualificazione di piazzale Verdi, che proprio oggi torna di attualità, perché la giunta ha rinviato l'approvazione del recesso dal contratto con la ditta a cui sono stati assegnati i lavori, in attesa di definire cosa comporta realmente lo stop alla riqualificazione dell'area, soprattutto sul fronte dei finanziamenti concessi dalla Regione Toscana sulla base del bando. L'accusa sostiene che Di Bugno avrebbe firmato una presunta falsa attestazione di conformità al regolamento urbanistico vigente del progetto di riqualificazione denominato Nuovo Anfiteatro di Piazzale Verdi. Secondo gli inquirenti, invece, sarebbe in contrasto con gli strumenti urbanistici. 

Leggi tutto...

Inchiesta sull'urbanistica, non luogo a procedere per Tani

  • Pubblicato in Cronaca

piazzalverdiproglIl fatto non sussiste. E’ con questa motivazione che il giudice per le udienze preliminari, Marcella Spada Ricci, ha deciso il non luogo a procedere nei confronti del dirigente comunale Maurizio Tani, indagato con l'accusa di falso ideologico in atto pubblico, nell'ambito di una inchiesta coordinata dal sostituto procuratore Fabio Origlio e nella quale è coinvolto anche un altro dirigente comunale, Mauro Di Bugno, il quale però, attraverso il suo avvocato Lodovica Giorgi, ha chiesto e ottenuto il giudizio immediato - il processo è già fissato al prossimo 3 luglio. In particolare, la procura contestava al dirigente comunale di aver indotto in errore il consiglio comunale, nel gennaio del 2011, nell'adozione della variante di minima entità al piano strutturale e nella adozione della variante straordinaria al regolamento urbanistico di “salvaguardia” del piano strutturale, inserendo alcune modifiche tra le norme approvate che però non risultavano contenute negli emendamenti licenziati dal consiglio stesso sull'argomento (Leggi l'articolo).

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter