Menu
RSS

Mammini fa il bilancio: Urbanistica, priorità al verde

mammini1“Priorità al recupero e al verde. Non sarà posto più un solo mattone se prima non ne saranno stati recuperati almeno due. E per ogni intervento, nuovo o di riuso che sia, si dovrà restituire almeno la metà di superficie in spazi verdi o pubblici”. Queste le parole dell’assessore Serena Mammini per descrivere l'ossatura intorno alla quale si sviluppa il piano strutturale di Lucca che è stato approvato in consiglio comunale. Un lavoro complesso condotto dall'assessore Serena Mammini che traccia oggi il suo bilancio di fine mandato. “In un contesto normativo in evoluzione, con l'entrata in vigore a fine 2014 della nuova legge regionale e del piano paesaggistico nel 2015 ci siamo mossi con determinazione per dotare Lucca di nuovi strumenti urbanistici, indispensabili per programmare le politiche del territorio. Cinque anni fa l'urbanistica lucchese era al palo, con la saturazione delle aree edificabili e gravi problemi per la tenuta e l'omogeneità del territorio – commenta l'assessore – Oggi siamo passati da un'urbanistica in cui contavano i volumi di cemento all'urbanistica in cui a contare è la persona, la qualità della vita. Un obiettivo accompagnato da un intenso percorso di partecipazione e dalla riflessione sull'urbanistica come cultura perché abbiamo bisogno di consapevolezza dei luoghi che abitiamo e della loro bellezza per rispettarli, amarli e trasformarli lasciando un segno del nostro tempo. Un percorso costruito insieme alle persone, coinvolte in seminari, laboratori territoriali, incontri pubblici e momenti di approfondimento”.

Leggi tutto...

Ex Cavallerizza, affidati i lavori per l'area esterna

cavallerizzaPossono partire i lavori di sistemazione dell'area esterna all'ex Cavallerizza di piazzale Verdi, un gioiello restaurato e restituito al suo antico splendore nell'ambito dei progetti Piuss. Al completamento della riqualificazione mancava soltanto un tassello: la realizzazione di un marciapiede esterno alla struttura e il restyling del piazzale di accesso. I lavori, dopo la gara, sono stati affidati dagli uffici comunali alla ditta La Rocca, una cooperativa di Castelnuovo Garfagnana che li eseguirà per una spesa complessiva di 33.159 euro più qualche spicciolo, come risulta nella specifica determina.

Leggi tutto...

Nuovo anfiteatro, assolto il dirigente Di Bugno

  • Pubblicato in Cronaca

aulatribunaleUna assoluzione con formula piena. Si è concluso così il processo davanti al giudice monocratico del tribunale di Lucca per il dirigente del Comune di Lucca, Mauro Di Bugno, che era finito alla sbarra nell'ambito di un'inchiesta aperta dalla procura sul progetto del nuovo Anfiteatro in piazzale Verdi - poi bloccato dall'amministrazione Tambellini - e su alcuni presunti illeciti nell'approvazione della variante straordinaria al regolamento urbanistico, all'epoca dell'amministrazione Favilla. Secondo l'accusa da cui stamani (16 febbraio) Di Bugno è stato assolto, il dirigente avrebbe "indotto" la giunta e il consiglio comunale ad approvare il progetto del Nuovo Anfiteatro ritenuto non conforme agli strumenti urbanistici vigenti. Di Bugno, difeso dagli avvocati Lodovica Giorgi e Giancarlo Altavilla, è uscito a testa alta dall'ultima udienza: assolto perché il fatto non sussiste. Fin dall'inizio convinto della propria totale estraneità agli addebiti della procura che sui due filoni aprì un'inchiesta a seguito di esposti presentati dal consigliere comunale di Governare Lucca, Piero Angelini, Di Bugno, attraverso il suo legale, aveva chiesto e ottenuto il giudizio immediato, passando direttamente alla fase dibattimentale senza l'udienza preliminare davanti al gup. Oggi quel processo è andato a conclusione.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter