Menu
RSS

Riassetto Gesam, Rsu in commissione. Comune va avanti

commpartecipateE’ arrivata oggi (17 ottobre) in commissione partecipate, la risposta dell’amministrazione al documento che chiedeva chiarimenti sull’assetto Gesam presentato dalla Rsu ai capigruppo nella riunione di venerdì scorso nella sede di via Nottolini (Leggi l'articolo).
Il primo punto affrontato è stato anche il più discusso, quello relativo all’avvicinamento alla gara del gas: “Le strategie di avvicinamento alla gara del gas non sono minimamente contemplate dalla delibera di razionalizzazione in corso di approvazione – dice l’amministrazione – e investono considerazioni più ampie, anche di ambito sovracomunale, per cui non è il caso di considerarle in questa fase. Peraltro, l’impianto normativo dei decreti ministeriali e delle delibere Aeeg, oltre alla clausola sociale del Comune di Lucca (in qualità di stazione appaltante) all’interno del bando per l’Atem 101, assicurano ampia tutela dei diritti e delle esigenze dei lavoratori di Gesam Spa".

Leggi tutto...

Progetto futuristico per il museo Mitoraj

Foto project Museo MitorajIl museo Mitoraj prende forma. Al momento sulla carta, con un progetto futuristico e all’avanguardia che ha la prospettiva di rigenerare l’area del mercato coperto dal punto di vista delle infrastrutture, della qualità urbana e della mobilità. Tra le ipotesi, contenute nel project financing presentato da Varia Costruzioni che porta la firma dell’archistar Enzo Eusebi, che ha lavorato alla realizzazione dell’Expo, Tiziano Lera, dello studio Quiriconi e Pierfrancesco Belluomini, è prevista anche la realizzazione di un parcheggio seminterrato, di un bar e ristorante a fianco di una riqualificazione complessiva dell’area circostante dell’attuale mercato coperto di via Oberdan che andrà ad integrarsi agli altri progetti di recupero dell’ex stazione ferroviaria e dei parcheggi allo stadio comunale nell’ottica dell’accordo con Coop e Conad.

Leggi tutto...

Lucchese, pagati stipendi. Bini: “Ora cessione”

  • Pubblicato in Sport

carlo bini ok ok"La situazione della Lucchese? Io resto moderatamente ottimista". A dirlo è Carlo Bini, amministratore unico del club rossonero, dopo che - stamani - il socio Arnaldo Moriconi ha acquisito le quote dell’uscente Carmelo Sgrò (pari al 10 per cento) in Lucchese Partecipazioni. Uno scenario differente, certo, rispetto a quello che si prospettava inizialmente, quando sembrava che le medesime azioni dovessero essere acquisite dal socio Gianni Nannini (eventualmente, anche con il tramite di Moriconi), assente, invece, alla riunione odierna. Lo scenario intorno alla vendita della società - procrastinata di settimana in settimana - è in ogni caso notevolmente mutato rispetto alla volontà inizialmente espressa: del motto La Lucchese ai lucchesi, in sostanza, non resta che un vago e malinconico ricordo. "E’ un’ipotesi tramontata - il commento amaro di Bini - certo non per colpa nostra, ma dei lucchesi stessi. Ora dobbiamo rivolgerci ad un acquirente che provenga dall’esterno, con tutte le difficoltà che ne conseguono. I lucchesi? A parole ti dicono di sì, poi attendi mesi per una risposta. Nelle trattative, come nel calcio, la velocità è tutto".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter