Menu
RSS

Agenti in borghese sorprendono e fermano il pusher

  • Pubblicato in Cronaca

poliziacontE' stato sorpreso mentre spacciava cocaina a una donna, nei pressi dell'incrocio fra via Mazzini e piazza Dante a Viareggio. Ad arrestare il pusher sono stati gli agenti del commissariato di polizia che erano impegnati in controlli del territorio a bordo di motociclette e in abiti civili. E' stato così che gli agenti hanno notato il nordafricano confabulare con la donna, cosa che li ha insospettiti. I due sono stati così fermati. La donna ha subito consegnato due piccoli involucri di cellophane contenenti cocaina, appena acquistata dal pusher. Lui, condotto in commissariato, è stato arrestato. In tribunale è stato condannato ad un atto e otto mesi, con divieto di dimora nel comune di Viareggio.

Leggi tutto...

Ubriachezza e droghe, denunce e segnalazioni

  • Pubblicato in Cronaca

carabinieri NOTTE1E' stato denunciato perché in preda ai fumi dell'alcol infastidiva i clienti di un locale del centro storico e, all'arrivo dei carabinieri, li minacciava: nei guai è finito un lucchese di 47 anni, indagato a piede libero per ubriachezza e minacce a pubblico ufficiale. E' soltanto uno dei risultati ottenuti dai carabinieri del Norm di Lucca che ieri sera (14 giugno) hanno messo un campo una vasta operazione di controllo del territorio.

Leggi tutto...

Incendio a Torre del Lago, interrogazione del Pd in Consiglio

LucaPoletti lagoIncendio a Torre del Lago, il gruppo Pd presenta una interrogazione in Consiglio dopo l'ordinanza del sindaco. "Quali sono state - si chiede il gruppo Pd - le modalità di informazione alla popolazione dei contenuti dell'ordinanza sindacale numero 18 del 19 maggio 2017 in virtù della gravità dell'evento". Il Pd poi chiede "se risulta corretto che nei comunicato stampa in cui si dava notizia dei contenuti dell'ordinanza non era riportato l’ordine sindacale riportato nell’ordinanza citata e relativo all’ “evitare la raccolta di prodotti di orti e terreni circostanti l’area in oggetto dell’incendio per 300 metri di perimetro; a seguito delle successive analisi Arpat comunicate in queste ore, quali azioni intende intraprendere l'amministrazione per la bonifica dell'area e in che tempi; se risulta vera la notizia che la bonifica o parte di essa possa essere finanziata da Salt; se in base alle ultime risultanze di Arpat si ritiene di assumere ulteriori azioni tutela dell'ambiente e della salute dei cittadini; se in considerazione della stagione estiva si pensa di predisporre un controllo e una bonifica di altre zone con presenza di rifiuti abbandonati, anche altamente inquinanti e nocivi per la salute di uomo e ambiente, in modo da evitare il ripetersi di tali gravi episodi".
"Il gruppo consiliare del Pd - conclude la nota - chiede urgente risposta scritta data l’importanza dell’argomento per la salute pubblica"

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter