Menu
RSS

Doglie improvvise, partorisce in casa

  • Pubblicato in Cronaca

di Roberto Salotti
ambulanza notteLa nonna le ha fatto da levatrice, aiutando la mamma a partorirla. Ma non è accaduto in una - certo asettica - sala del reparto di ostetricia dell'ospedale: è successo invece nella camera da letto a casa della partoriente, una giovane neo mamma lucchese di San Macario in Piano. Sembra una storia d'altri tempi ma è proprio quello che è accaduto stasera (13 settembre), attorno alle 22,30. La piccola venuta alla luce in questo modo ormai tanto inconsueto proprio la sera della Luminara di Santa Croce sta bene ed è stata accompagnata dall'ambulanza della Misericordia di Lucca all'ospedale San Luca, dove il personale l'ha presa in cura insieme alla mamma.

Leggi tutto...

Fiocco azzurro al Carrara dopo scritti maturità

foto mamma e bimboEra atteso per i primi di luglio, ma Christian ha deciso di anticipare il suo arrivo in barba ai pronostici e ai programmi di chi ne stava monitorando la crescita: ha lasciato che la mamma portasse a termine la terza prova degli esami di stato e poi ha prepotentemente voluto aprire gli occhi su quei banchi di scuola fra i quali aveva vissuto per nove mesi la quotidianità di compagni ben più grandi di lui. Martina lo aveva portato in aula con sé ogni giorno, protetto dal suo ventre discreto, mai esibito, offerto allo sguardo altrui con mite fierezza. Insieme si erano sottoposti a tutte le verifiche, orali e scritte, assentandosi di tanto in tanto per le analisi di routine presso il vicino ospedale. Nonostante la stanchezza e i segni della fatica sempre più evidenti, entrambi frequentavano con assiduità la scuola, puntuali alle lezioni e seri nell’applicazione allo studio. Il piccolo doveva darle forza, perché Martina non solo non si sottraeva agli impegni scolastici, ma li affrontava con pacata quanto insolita sicurezza. La gravidanza, nello scorrere dei mesi, era divenuta per lei fonte di ispirazione, tanto da indurla a scegliere la maternità come argomento da proporre per il colloquio.

Leggi tutto...

Partorisce in casa, il neonato salvato dal 118

  • Pubblicato in Cronaca

ambulanzaluccaHanno aiutato la giovane donna a far nascere il suo bambino in casa e hanno salvato il neonato che aveva difficoltà a respirare. E' successo a Solaio, in Versilia e gli eroi sono un medico e un infermiere arrivati dopo la chiamata al 118 della donna, di 32 anni, al nono mese di gravidanza. La donna accusava forti malori e si è rivolta alla centrale operativa per chiedere aiuto. Sul posto è stata inviata d'urgenza l'automedica ma al loro arrivo il bambino stava già nascendo. Una volta venuto al mondo però non respirava ma grazie ad alcune manovre i sanitari sono riusciti a salvarlo e ad attivare le funzioni vitali. Il bimbo, che è stato chiamato Tommaso, sta bene ed è stato trasferito all'ospedale Pisa solo per precauzione.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter