Menu
RSS

Pesca 30 chili di arselle: 4mila euro di multa

Le arselle sequestrateCon l’avvio della stagione estiva si intensificano i controlli della Guardia costiera viareggina, anche sulle attività riguardanti la pesca marittima. Nel pomeriggio di oggi i militari hanno notato un pescatore sportivo intento alla raccolta di arselle a pochi metri dalla battigia, nelle acque antistanti un noto lido della Passeggiata di Viareggio. Dagli accertamenti è emerso che G.G., 45 anni di Viareggio, aveva raccolto quasi 30 chili di molluschi, in palese violazione delle norme sulla pesca sportiva che fissano in cinque chili il limite massimo giornaliero di prodotto prelevabile per ogni pescatore.

Leggi tutto...

Pesce non tracciato in ristoranti: raffica di sequestri

  • Pubblicato in Cronaca

capitaneriaCirca 65mila euro di sanzioni comminate, per 500 chili di prodotto ittico posto sequestrato. Sono i dati che sintetizzano una operazione di polizia marittima e di controlli eseguiti in questo mese dalla Guardia costiera in Toscana, su tutta la filiera della pesca. In mare, le verifiche sulle attività di cattura; in banchina, le operazioni di sbarco e registrazione del pescato; sul territorio, il trasporto, la distribuzione, la vendita e la somministrazione. Un campagna denominata Pesce d’aprile, coordinata dalla Direzione marittima della Toscana - Secondo centro controllo area pesca di Livorno ed eseguita dal personale ispettivo di tutti gli uffici marittimi dislocati sui circa 600 chilometri di coste della Regione, isole comprese. 53 militari e 13 motovedette, sono le risorse impiegate per portare a termine 342 controlli, dai quali sono scaturiti 43 sanzioni di cui 4 di rilievo penale e 33 sequestri, tra attrezzature e pescato.

Leggi tutto...

Controlli della capitaneria, multate 9 pescherie e ristoranti

capitaneriaviareggioOltre 80 mila euro di sanzioni e 7,5 tonnellate di prodotto ittico posto sotto sequestro con 42 militari e 13 motovedette, impiegate per portare a termine 373 controlli, dai quali sono scaturite 52 sanzioni e 32 sequestri, tra attrezzature e pescato.
Sono i dati che sintetizzano un'operazione di polizia marittima eseguita nella seconda metà di ottobre dalla Guardia costiera in Toscana, su tutta la filiera della pesca, tra le città e le province di Livorno, Pisa, Lucca, Massa Carrara, Grosseto e Arezzo.
In mare, le verifiche sulle attività di cattura. In banchina, le operazioni di sbarco e registrazione del pescato e sul territorio, il trasporto, la distribuzione, la vendita e la somministrazione.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter