Menu
RSS

Rapine in ville e furti, altri due in manette

  • Pubblicato in Cronaca

carabinieriindaginiAltri due presunti componenti della banda di ladri e rapinatori i cui vertici erano stati arrestati nel corso dell’operazione dei carabinieri del 17 gennaio scorso sono stati rintracciati e sono finiti in manette. La gang è accusata di almeno due rapine, tra cui quella violenta a casa della pensionata Isola Mazzoni. Stamani (17 febbraio) ad un mese esatto dal blitz che portò ai primi arresti, si sono aperte le porte del carcere di Pistoia anche per Gentian Mukja, 30 anni e Jetmir Totraj, di 29, entrambi albanesi. Tutti e due sono accusati di furto in abitazione in concorso. Secondo i carabinieri del Norm di Lucca che li hanno catturati stamani nel territorio di Montecatini Terme, farebbero parte della stessa banda che mise a segno il colpo nella villa di una pensionata di 86 anni, legata e imbavagliata nello studio del figlio da tre rapinatori che, tenendola sotto la loro minaccia, le svaligiarono la casa. Isola Mazzoni visse una mezzora di terrore, la sera del 14 maggio scorso: oggi i malviventi che le fecero irruzione in casa, mentre si trovava da sola a guardare la tv in cucina, sono stati arrestati dai carabinieri, che proprio indagando su quella violenta aggressione, sono riusciti a ricostruire la rete messa in piedi dalla banda e a smantellare, in pochi mesi d'indagine, una gang accusata di un'altra rapina, sempre nel capannorese, di almeno 16 furti in abitazione tra Lucca, la Piana, Valdinievole e Fucecchio e di quello di due auto.

Leggi tutto...

Gioventù Nazionale: "Va garantita sicurezza nella Piana di Lucca"

carabinierigazzella"Furti e criminalità sono problemi ormai cronici a Lucca, ma quello che lascia senza parole è che garantire la pubblica sicurezza a Lucca sembra diventata un'utopia, ci sono migranti, extracomunitari e malviventi che fanno quello che vogliono per le nostre strade". Gioventù Nazionale di Lucca descrive un quadro a tinte fosche e chiede l'impegno delle istituzioni, sostenendo che a Lucca e provincia "baby gang si possono permettere - osserva il coordinatore provinciale Iacopo Aquilini - di mettere a segno furti a mano armata in piazza, o di picchiare selvaggiamente a sangue un ragazzo davanti alla folla senza nessun ritegno né problemi di alcun tipo. Sulle mura urbane solo nell'arco dell'ultimo anno ci sono stati tre accoltellamenti e una rapina, sono state colpite quattro banche da rapinatori, col solito modus operandi".

Leggi tutto...

Capannori, controllo di vicinato in quattro frazioni

firma protocollo 1Sbarca a Capannori il controllo di vicinato come modello di sicurezza solidale, basato sul fatto che chi nota qualcosa di strano o insolito o sospetto avverta in tempi celeri la polizia municipale, che lavorerà in questa nuova operazione in stretta collaborazione con le forze di polizia. Sull’onda positiva di collaborazione da parte della cittadinanza avvenuta alcuni mesi fa con l’iniziativa Whatsappiamo in sicurezza, oggi (8 febbraio), il sindaco Luca Menesini, l’assessore alla sicurezza urbana Lia Miccichè, la comandante della polizia municipale Iva Pagni sono andati in Prefettura a siglare l’accordo con il prefetto Giovanna Cagliostro.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter