Menu
RSS

Pesce non tracciato in ristoranti: raffica di sequestri

  • Pubblicato in Cronaca

capitaneriaCirca 65mila euro di sanzioni comminate, per 500 chili di prodotto ittico posto sequestrato. Sono i dati che sintetizzano una operazione di polizia marittima e di controlli eseguiti in questo mese dalla Guardia costiera in Toscana, su tutta la filiera della pesca. In mare, le verifiche sulle attività di cattura; in banchina, le operazioni di sbarco e registrazione del pescato; sul territorio, il trasporto, la distribuzione, la vendita e la somministrazione. Un campagna denominata Pesce d’aprile, coordinata dalla Direzione marittima della Toscana - Secondo centro controllo area pesca di Livorno ed eseguita dal personale ispettivo di tutti gli uffici marittimi dislocati sui circa 600 chilometri di coste della Regione, isole comprese. 53 militari e 13 motovedette, sono le risorse impiegate per portare a termine 342 controlli, dai quali sono scaturiti 43 sanzioni di cui 4 di rilievo penale e 33 sequestri, tra attrezzature e pescato.

Leggi tutto...

Alberghi e ristoranti pieni per il ponte di Pasqua

IMG 3166 1Alberghi e ristoranti del centro storico al completo per le festività di Pasqua e pasquetta: la maggior parte dei clienti è rappresentata da famiglie lucchesi, ma è buono anche l’afflusso di stranieri che segna l'inizio della stagione turistica. Fra gli operatori si levano tuttavia anche le opinioni discordanti di chi vorrebbe più sicurezza e promozione turistica per la città. “L’affluenza è considerevole in questi giorni - spiegano i titolari del Ristorante Giglio -: è iniziata l’alta stagione e oltre ai lucchesi vengono molti stranieri. Per Pasqua abbiamo già tante prenotazioni, siamo molto soddisfatti". I menù sono quelli tipici della tradizione pasquale, dove la portata principale rimane l’agnello, accompagnato da primi piatti, antipasti e vini lucchesi.

Leggi tutto...

Moratoria per ristoranti e minimarket a Firenze, Stefani: "Necessaria anche a Lucca"

bstefaniPrende la parola Benedetto Stefani, presidente provinciale del sindacato Fipe ristoratori Confcommercio Lucca, nell’apprendere la notizia che la giunta del Comune di Firenze ha appena deliberato una moratoria che per 3 anni impedirà l’apertura di nuovi ristoranti e minimarket.
“Un tema questo – afferma Stefani – che ovviamente interessa molto da vicino anche la città di Lucca e per il quale Confcommercio si batte da tempo. Come noto, il Consiglio comunale di Lucca ha approvato all’inizio del 2016 una moratoria (che ha reso proprio Lucca prima città ad adottare provvedimenti in questo ambito) che ha stoppato l’apertura di nuovi bar e paninoteche in città, grazie al lavoro di Confcommercio con la Commissione centro storico e il sindacato Fipe: un ottimo risultato ma che con il tempo, come accade per i provvedimenti sperimentali, si è rivelato insufficiente a frenare le aperture indiscriminate”.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter