Menu
RSS

Tuodì, slitta incontro a ministero. Tavolo in Provincia

di Roberto Salotti
tuodiokIl confronto al tavolo del ministero rinviato ancora di una settimana. E, nel frattempo, le notizie che circolano nei corridoi 'semi vuoti' dei punti vendita fanno crescere la preoccupazione di sindacati e lavoratori. Un punto fermo, forse, arriverà dal tavolo istituzionale convocato dalla Provincia di Lucca venerdì (21 luglio), proprio su richiesta di Filcams Cgil e Uiltucs, dopo la richiesta di concordato in continuità presentata da Dico Io, che gestisce i punti vendita Tuodì. Ancora una fumata nera e un rinvio per la delicata vertenza, che propone all'orizzonte l'ipotesi di una vendita degli store, che non fa altro che accrescere l'ansia dei lavoratori, alcuni dei quali in questi giorni alle prese con trasferimenti temporanei o ferie forzate per la decisione di chiuderete momentaneamente i supermercati di Porcari e di Viareggio.

Leggi tutto...

Nuovi dipendenti per il turnover all'Enel

  • Pubblicato in Lavoro

enelEnel è la prima azienda in Italia a fornire energia elettrica e la seconda in Europa. Anche se ne è stata privatizzata una buona percentuale l'azienda resta sempre nella mani dello Stato italiano, infatti il ministero dell'economia rimane il suo azionista di riferimento. L'ente è stato istituito dal quarto governo Fanfani tra il 1962 e il 1963 e oggi è presente in 40 paesi del mondo su 4 continenti. Già nel 2016 l'azienda aveva raggiunto con i sindacati un'intesa per avviare un piano lavoro triennale. Il piano, che è tuttora in corso, prevede il prepensionamento di 6mila dipendenti in Italia e come controparte l'assunzione di 2mila giovani. Così Enel ridurrà complessivamente il numero di dipendenti e inserirà forza lavoro giovane. La maggior parte dei nuovi contratti di assunzione saranno a tempo indeterminato.

Leggi tutto...

Sindacati e Rsu Asl: "No a nuovo sistema valutazione del personale di comparto"

ospedalesoccorsoNo alla nuova procedura per la valutazione del personale di comparto. A chiederlo, con una lettera inviata alla direzione aziendale, sono i coordinatori Ausl Toscana Nord Ovest e la Rsu Aziendale e i rappresentanti sindacali di Fp Cgil, Fp Cisl, NurSind e Uil Fpl.
"In merito alla nuova procedura inerente la valutazione del personale del comparto - si legge ella lettera - prendendo visione della nuova griglia di valutazione utilizzata, le organizzazioni sindacali e la Rsu ritengono tale strumento non appropriato alla rilevazione delle competenze professionali e lavorative dei vari dipendenti del comparto, poiché tale strumento include items ritenuti poco pertinenti e rispettosi delle attività svolte dai lavoratori".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter