Menu
RSS

Sorpreso a spacciare cocaina: arrestato

  • Pubblicato in Cronaca

IMG 1769E' stato beccato a spacciare droga a Pedona, sulle colline di Camaiore, ed è stato arrestato. A far scattare le manette ai polsi di Fakhsi Abdellah, 25 anni, di origini marocchine, sono stati i carabinieri di Camaiore che sabato sera (18 marzo) erano impegnati in un servizio di controllo del territorio. I militari sono intervenuti dopo aver notato il giovane avvicinare un cliente e cedere una dose. Bloccato è stato trovato con 2 dosi di cocaina per le quali l'acquirente aveva consegnato 50 euro.
Entrambi sono stati condotti in caserma e qui il 25enne marocchino è stato sottoposto a perquisizione venendo trovato in possesso di altre 23 dosi di cocaina, del peso complessivo di oltre 21 grammi, pronte per essere spacciate. Il pusher è stato rinchiuso in carcere a Lucca dove attenderà l'interrogatorio di garanzia mentre l'acquirente è stato segnalato alla prefettura come assuntore.

Leggi tutto...

Spacciatore 'pendolare' dei treni finisce in manette

  • Pubblicato in Cronaca

poliziacontrolliArrestato spacciatore ’pendolare’ che si spostava dalla Toscana a Genova per rifornire di droga pusher che agivano nel centro storico del capoluogo ligure. L'uomo, un dominicano, di 35 anni, è accusato di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. Nelle abitazioni che usava a Lucca e a Pisa i poliziotti hanno trovato oltre 8 chili di marijuana e 350 grammi di cocaina. L'indagine era partita dal controllo di alcuni spacciatori che agiscono nei vicoli, trovati con alcune dosi di cocaina. Gli agenti della sezione antidroga della Squadra mobile hanno avviato pedinamenti arrivando a identificare il dominicano che arrivava a Genova in treno da Lucca.

Leggi tutto...

Santini (Fi): "Alla stazione di Torre del Lago posto fisso della Polfer"

alessandrosantiniDegrado e spaccio alla stazione di Torre del Lago: il consigliere comunale di Forza Italia, Alessandro Santini passa all'attacco e chiede di installare una cancellata per impedire di camminare lungo i binari e di aprire un ufficio della polfer nella stazione. "Scendono dal treno, in dieci o quindici alla volta, provenienti da ogni parte della Toscana e della Liguria, Pisa, Livorno e Sarzana, tutti tossici o spacciatori, di tutte le età e di entrambi i sessi. Possibile che nessuno delle autorità li noti? Perché i cittadini tutto intorno li hanno notati sì e come. Scendono dal treno e si incamminano lungo i binari e raggiungono la boscaglia della pineta di Migliarino per essere più protetti e non visti e per far vita a questo smercio di droga - sostiene Santini -. Ma si gioca allo scarica barile: si vuol far credere che il mercato della droga si svolga tutto e sempre nel territorio del Comune di Vecchiano, ma invece il grosso si concentra tutto su Viareggio e Torre del Lago, quindi di competenza della Prefettura di Lucca e non di Pisa".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter