Menu
RSS

G7, i commercianti: “Costretti a stare chiusi”

viabuiaLe passeggiate, i gelati, le gite scolastiche, i primi turisti. Torna la primavera e con lei anche la vita in città, ma questa magia improvvisa, almeno per due giorni, sembra che dovrà svanire. Lunedì 10 e martedì 11 aprile, Lucca ospiterà il G7 e insieme ai ministri e alle più alte cariche dello stato arriveranno in città anche molti disagi e lamentele. E sono soprattutto i commercianti a gettare la spugna in anticipo: molti terranno chiuse le saracinesche. E proprio oggi, a poche ore dall'annuncio delle tre zone zone blindate, anche il presidente della Commissione Centro Storico di Confcommercio Giovanni Martini si lancia in un commento lapidario su Facebook: “Il G7 a Lucca la settimana di Pasqua è utile come un lecca lecca alla m...”. Ad essere “rosse”, infatti, non sono solo le zone limitrofe a Palazzo Ducale e Palazzo Orsetti che saranno off limits nei giorni del vertice internazionale ma anche le facce imbufalite di ristoratori e commercianti che in quei due giorni di mura blindate si considerano costretti a restare chiusi.

Leggi tutto...

Cosentino: "G7 ok, ma non si limitino le attività"

cosentinoSamuele Cosentino, candidato per la lista "SìAmo Lucca" di Remo Santini, si esprime sul prossimo G7 a Lucca. La sua riflessione, in particolare, si concentra su quelli che possono essere i problemi per il centro storico: "Premesso che il G7 dei ministri degli Esteri sia un evento di proporzioni mondiali - spiega - che veicolerà l’immagine della città in numerosissimi territori stranieri, se pur per un periodo di tempo molto limitato, è inevitabile doversi anche porre la questione della vivibilità e della sicurezza che va comunque garantita ai cittadini lucchesi ed agli avventori. Sono infatti moltissime le disdette di prenotazione giunte nei ristoranti proprio in queste ore a causa del blocco del flusso turistico, tra l'altro conosciuto dalle agenzie straniere e del quale invece sono assolutamente all'oscuro gli operatori cittadini".

Leggi tutto...

G7 ministri esteri, al lavoro per la sicurezza

  • Pubblicato in Cronaca

Palazzo Ducale esternoVenti giorni al G7 dei ministri degli esteri, ma dal punto di vista della sicurezza è ancora tutto da definire. Nonostante gli incontri che si susseguono ormai da mesi, in attesa dell’evento che interesserà la città il 10 e l’11 di aprile, ancora non è chiaro quale sarà il piano per garantire l’ordine pubblico nei due giorni che vedranno in città i ministri degli esteri delle sette più importanti potenze mondiali. Di certo c’è solo che la città avrà uno schieramento di forze dell’ordine ben superiore rispetto alla recente visita del presidente della Repubblica Mattarella, che presidieranno principalmente il centro storico e i suoi accessi e le aree dove si svolgeranno i meeting fra i ministri: Palazzo Ducale e Palazzo Orsetti, nonché il tragitto che collega i due palazzi pubblici. Da decidere, invece, quale sarà l’ampiezza della cosiddetta zona rossa, quella che dovrà insomma restare libera dall’accesso di pedoni ed auto se non autorizzati. Se, cioè, riguarderà solo le zone limitrofe a piazza Grande oppure avrà un raggio più ampio, con i conseguenti disagi per i residenti e le attività professionali e commerciali. Sempre da comunicare, nonostante manchino dieci giorni all’evento, anche le modalità per i permessi e le autorizzazione per il transito dei residenti nelle zone interessate dall’evento internazionale.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter