Menu
RSS

Ancora un nubifragio in Lucchesia: disagi e allagamenti

10500334 10202187596913622 9152633679233996669 nLa morsa del maltempo sembra non voler mollare la presa sulla provincia di Lucca. Da questa notte, infatti, dopo una domenica di tregua, è tornata a cadere copiosa su tutto il territorio, creando ancora danni e disagie criticità che hanno reso necessaria l'apertura dalle 8 della sala della Protezione Civile di Palazzo Ducale. Tante le telefonate fin dalle prime ore del mattino (il picco della pioggia si è avuto intorno alle 6) ai vigili del fuoco per allagamenti e problematiche di vario tipo. Tra le 7 e le 9 di questa mattina (14 luglio) secondo la protezione civile, in alcune zone della Lucchesia, sono caduti tra gli 80 e i 100 millimetri di pioggia. Alle undici ne erano caduti in tutto 113 millimetri, 40 soltanto dalle 10 alle undici. La situazione è rimasta critica almeno fino alle 14 e alle 16,30 l'allerta è rientrato, con la chiusura della sala della protezione civile.

Leggi tutto...

Minaccia col coltello ex convivente e figlio: arrestato

carabinierifurtocArmato di coltello ha minacciato di morte la ex convivente e il figlio: un uomo di 56 anni è stato arrestato e quindi posto ai domiciliari dai carabinieri di Massarosa avvertiti dalla donna. I militari al loro arrivo hanno trovato la donna in lacrime e poco distante un uomo e un ragazzo che discutevano animatamente in mezzo alla strada. Visibilmente scossa e agitata, la donna aveva in mano un coltello e ha spiegato come erano andati i fatti, in particolare ha chiesto aiuto per fermare l'ira del suo ex convivente nonché padre dei suoi due figli. I carabinieri hanno ristabilito la calma e accompagnato tutti in caserma. La donna ha denunciato il suo ex convivente che - ha raccontato -  da circa un anno, non accettando la fine della loro relazione, ha cominciato a perseguitarla con minacce, ingiurie e aggressioni. Finora non aveva mai denunciato i fatti per il bene dei figli, ma lo stress psicologico e l'escalation di violenza erano diventati ormai insostenibili. Nel pomeriggio, dopo l'ennesima lite, il figlio aveva cercato di difenderla e il padre come reazione si era presentato sotto casa per aggredirlo. Il ragazzo aveva però cercato di farlo ragionare  e dopo una breve colluttazione era anche riuscito a disarmarlo, azione durante la quale l'uomo si era procurato un taglio.

Leggi tutto...

Trovano un serpente nel giardino della villa

73AE-1Scoprono un serpente nel giardino della villa e danno l'allarme. Una sorpresa spiacevole per un gruppo di turisti milanesi in vacanza a Forte dei Marmi. Dopo un po’ di spavento iniziale, quando sono arrivate le guardie ecozoofile dell'Anpana di Lucca, gli inquilini si sono tranquillizzati quando è stato spiegato loro che si trattava di un esemplare di natrix-natrix, assolutamente innocuo. Il serpente forse attirato dall'acqua della piscina si è avvicinato ed è rimasto per circa due giorni, immobile, su una roccia del giardino in una zona umida e soleggiata. Il recupero è scattato ieri (12 luglio). Le guardie dell'Anpana sono arrivate alla villa di via Fratelli Cervi e si sono subito resi conto che non si trattava di un esemplare pericoloso.

Leggi tutto...

Nubifragio a Lucca, alberi abbattuti e traffico in tilt - Ft

di Roberto Salotti
alberivialiSuccede tutto in dieci minuti, dopo nemmeno mezz'ora di pioggia. Una bomba d'acqua, che mette ancora a dura prova la città, in un sabato pomeriggio di pieno luglio, dove il centro storico è pieno di turisti e lucchesi a caccia di affari per i saldi nei negozi. Dalle 17,30 scoppia letteralmente il caos: un fulmine si scarica su un grosso platano proprio di fronte alla questura di Lucca e in viale Cavour si sfiora il dramma. Due auto, una Opel Astra e una Range Rover vengono centrate in pieno, mentre i rami dell'albero si abbattono sulla facciata della sede della polizia di Stato, senza fare fortunatamente grossi danni. Quasi contemporaneamente, all'ingresso del sottopasso pedonale di San Concordio, lato mura, a poche centinaia di metri dalla questura, un altro platano si spezza alla base e finisce a terra, abbattendosi anche su parte della ringhiera. Per fortuna, nessuno era in zona e non ci sono stati feriti.

Leggi tutto...

Niente raccolta differenziata, 9 multe in pochi giorni

anpanarifiNove multe, in meno di una settimana, per rifiuti non differenziati o abbandonati alla periferia di Lucca da utenti di altri Comuni della Piana. E’ il bilancio dei controlli che le guardie ecozoofile di Anpana Lucca hanno svolto negli ultimi giorni. In particolare, in tre casi sono state elevate sanzioni da 500 euro ad altrettanti “furbetti” della raccolta differenziata. Hanno lasciato l'immondizia alle porte di Lucca, ma sono stati individuati grazie ai cip identificativi sui sacchetti: si tratta di tre cittadini abitanti nel territorio del Comune di Capannori, a cui è stato presentato un conto salato, come previsto dalle normative in materia. Il primo aveva lasciato un sacchetto di rifiuti indifferenziati nei pressi di Villa Oliva. Qui è stato pizzicato anche un altro trasgressore della differenziata, stavolta residente in zona.

Leggi tutto...

Altopascio, alloggi popolari nell'ex villa del boss

ccsequestriAlloggi popolari nella villa del boss. E' questa l'intenzione dell'amministrazione comunale di Altopascio che ha ricevuto l'assegnazione della villa confiscata al boss Giuseppe Lombardo, affiliato al clan dei Facchineri, finito in manetteil 9 ottobre dell'anno scorso dopo un imponente blitz contro la 'ndrangheta.
“Mi dispiace che la partecipazione del comune di Altopascio al tavolo regionale sui beni confiscati non sia piaciuta al Pd di Altopascio, che su questo tema ha tentato, invano, di screditare più volte l’operato dell’amministrazione comunale che, invece, non solo è trasparente, ma ci vede impegnati in prima linea per assicurare un degno e legale utilizzo di questo bene. La nostra presenza a Firenze, come si evince dal comunicato stampa rilasciato dalla Regione, è stata apprezzata e utile. E’ evidente che le istituzioni hanno compreso la serietà del nostro comportamento”. Il sindaco di Altopascio Maurizio Marchetti torna sulla vicenda della casa di via Puccini a Spianate, confiscata e assegnata al Comune di Altopascio.

Leggi tutto...

Il vivaista Testi picchiato in casa da tre rapinatori

poliziamacchina notteAggrediti in casa e minacciati da tre banditi travisati da un passamontagna, armati di pistola e bastone. Hanno vissuto una notte d'inferno i titolari dei Vivai Testi: moglie e marito sono stati affrontati dai malviventi nella loro abitazione di viale San Concordio. Il commerciante, Oreste Testi, 70 anni, è stato preso a calci e pugni e fatto cadere a terra, ed ha sbattuto violentemente la testa ad un gradino delle scale d'ingresso. E’ ricoverato all'ospedale San Luca, dove i medici gli hanno riscontrato un trauma cranico, con una prognosi di almeno 30 giorni. I rapinatori, dopo averlo minacciato insieme alla moglie, che si trovava in camera da letto e che si è vista sfondare la porta da uno di loro e puntare alle tempie una pistola, sono fuggiti dopo aver messo tutto a soqquadro. Cercavano una cassaforte che non c'era e si sono dileguati nel nulla. La polizia dà loro la caccia: tre persone, probabilmente di nazionalità rumena, secondo quanto è emerso finora dalle indagini. E’ accaduto tutto attorno all’1,10 di questa notte.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter