Menu
RSS

Trascinata fuori da auto dal marito dopo lite

ambulanza notteE' stata soccorsa in stato di choc, a terra, in via delle Gardenie a Pontetetto. A chiamare il 118 sono stati alcuni passanti, alcuni dei quali sarebbero stati testimoni dei fatti. Inizialmente si era pensato ad una aggressione e le prime confuse testimonianze hanno fatto balenare l'ipotesi che la donna potesse essere stata gettata fuori dall'auto dal marito. A stretto giro, però, le indagini della polizia sono riuscite a chiarire tutto. Si è trattato di un litigio, seppure violento, fra coniugi. Una testimone, rintracciata in serata dagli agenti della questura, ha infatti confermato di aver visto i due litigare: l'auto era ferma in sosta e ad un certo punto l'uomo è sceso, ha spinto fuori la moglie con forza e poi ha richiesto lo sportello dell'auto, lasciandola sola. La donna sconvolta e anche ferita con un ematoma alla testa si è accasciata a terra e così è stata soccorsa.

In un primo momento le indagini non avevano escluso che la donna  di 37 anni, di origini marocchine, portata in gravi condizioni al pronto soccorso dell'ospedale San Luca, fossa stata gettata dall'auto in corsa o sia stata lei stessa a volersi allontanare, come era sembrato ad alcuni presenti che lo hanno detto al personale del 118. Di poco aiuto la vittima che frastornata per il trauma subìto ha detto sulle prime di non ricordare niente dell'episodio avvenuto attorno alle 16,45 e i cui contorni, di conseguenza, andavano delineati.
Gli agenti hanno battuto in lungo e in largo la strada dove è stata soccorsa la donna, cercando qualcuno che avesse visto la scena. Alla fine è stata rintracciata una donna che ha testimoniato di aver notato la coppia di coniugi litigare e che la donna era stata trascinata fuori dall'auto dal marito che poi era ripartito da solo e ha permesso di escludere che invece fosse stata gettata fuori dall'auto in corsa. Ad ogni modo, comunque, le condizioni della donna non sono preoccupanti. I sanitari del 118 hanno cercato di tranquillizzare la 37enne, prestandole le prime cure per poi trasferirla al pronto soccorso dell'ospedale con il codice rosso. Qui è stata affidata alle cure dei medici, che l'hanno sottoposta a tutti gli accertamenti e le hanno dato una prognosi di 10 giorni.

Ultima modifica ilGiovedì, 07 Dicembre 2017 22:20

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter