Menu
RSS

Trovato con la refurtiva nell'auto: arrestato

IMG 8967E’ finito in manette dopo essere stato seguito e bloccato alla guida di una Audi A4 rubata a novembre a Borgo a Mozzano: all'interno c'era della refurtiva, compreso un orologio Longines che era stato appena rubato da una casa di Pieve a Elici. Nei guai è finito Flovjan Nika, 33 anni, di origini albanesi ma residente a Novara. I carabinieri lo hanno intercettato a Massarosa martedì sera e, insospettiti, hanno controllato la targa del veicolo che è risultato rubato. I militari hanno seguito a distanza l'automobilista fino a quando si è fermato nel parcheggio di via Matteotti dove è stato raggiunto da un complice che alla vista dei carabinieri è uscito da una seconda auto e si è gettato in un canale facendo perdere le sue tracce nell'oscurità.

I carabinieri hanno eseguito un’attenta perquisizione a bordo dell’auto rubata e della vettura abbandonata dal fuggitivo e così è stata scovata svariata refurtiva composta da orologi, gioielli, un Ipad Apple e vari documenti personali, oltre ad attrezzi da scasso di varia tipologia e 2 radiotrasmittenti.
Inoltre, sempre parcheggiata nella stessa area di sosta, è stata rintracciata un’altra auto rubata lo scorso dicembre in provincia di La Spezia.
In particolare tra la refurtiva è stato ritrovato un orologio marca Longines che è risultato essere stato rubato proprio la sera di martedì da un’abitazione della frazione di Pieve a Elici. L’orologio è stato immediatamente riconsegnato al legittimo proprietario.
Terminate le formalità di rito il giovane uomo è stato trattenuto nelle camere di sicurezza della stazione carabinieri di Viareggio in attesa dell’udienza di convalida che ha avuto luogo durante la mattina di ieri al tribunale di Lucca.
A seguito dell’udienza l’arresto è stato convalidato e Flovjan Nika, avendo chiesto i termini a difesa, è stato ristretto alla casa circondariale di Lucca in attesa delle prossime udienze.
Sono in corso ulteriori indagini per rintracciare il complice fuggito e identificare i proprietari della restante refurtiva recuperata.

Ultima modifica ilGiovedì, 12 Gennaio 2017 17:21

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter