Menu
RSS

Frana a Strettoia, entro metà marzo chiuso il cantiere

Foto incontro residenti StrinatoProcedono i lavori per la messa in sicurezza della strada di Strinato, la frazione collinare di Strettoia franata durante le ultime piogge. Iniziati gli interventi di somma urgenza del Comune di Pietrasanta per installare il reticolo di micropali collegati ad un cordolo di calcestruzzo che dovranno bloccare i movimenti franosi che compromettono la sicurezza e la viabilità della frazione. E’ stata l’amministrazione comunale ad illustrare nuovamente ai residenti, 12 le famiglie che vivono nella frazione panoramica, la road map di azioni che dovranno mettere definitivamente in sicurezza i versanti. Secondo le previsioni l’intervento, che costerà circa 600 mila euro, potrebbe già essere concluso entro la metà del marzo. Meteo permettendo.

“Stiamo lottando contro il tempo cercando di guadagnare ore per accelerare gli interventi e riaprire la viabilità garantendo l’accesso alle case. – ha spiegato il vice sindaco, Daniele Mazzoni ai residenti in occasione dell’incontro al Bar La Piazza dove l’amministrazione ha riunito, per la seconda volta in dieci giorni, i residenti. All’incontro hanno partecipato insieme ai rappresentanti della giunta comunale Simone Tartarini (assessore ai lavori pubblici), Cinzia Crivelli (assessore al bilancio) ed Adamo Bernardi (Capo di Gabinetto del Sindaco) tecnici comunali, ingegneri, geologici, i volontari della Protezione Civile e della ditta che sta eseguendo la messa in sicurezza. “Vogliamo evitare ogni rischio per i residenti – ha spiegato Mazzoni – i versanti sono in un equilibrio precario. Il nostro impegno è quello di coordinare gli interventi venendo incontro alle esigente dei residenti che stanno vivendo una situazione di disagio. Il nostro nemico è oggi la pioggia: il maltempo potrebbe rallentare i lavori ma il nostro obiettivo è di riaprire la viabilità e assicurare l’accesso in sicurezza entro la metà di marzo, al massimo entro il 20 marzo”. La delicata operazione di installazione dei micro-pali durerà almeno dieci giorni, poi si procederà alla realizzazione dei cordoli di cemento che richiederà altri cinque-sei giorni e al posizionamento delle reti e delle armature. “Cercheremo di garantire, una volta terminata la prima parte di interventi, il passaggio a fasce orarie anche ai mezzi ma fino alla prima settimana di marzo non sarà possibile perché è nostra intenzione ultimare i lavori nel più breve tempo per riconsegnare la frazione ai residenti che stanno dimostrando grande pazienza e comprensione”. Nel frattempo l’amministrazione comunale guidata da Massimo Mallegni ha garantito, insieme alla presenza di un mezzo di soccorso della Misericordia di Pietrasanta al di sopra del versante della frana, la disponibilità di un mezzo per accompagnare i residenti alle abitazioni. L’amministrazione è sempre stata in contatto con i residenti informandoli, uno per uno, via telefono. “E così continueremo a fare aggiornandoli dello stato dei lavori. – prosegue Mazzoni – Al momento il passaggio è garantito solo ai pedoni attraverso il sentiero alternativo che abbiamo recuperato. Contiamo di aprire alcune finestre sulla viabilità principale non appena gli interventi c’è lo consentiranno”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter