Menu
RSS

Gara per motovedette, ricorso al Consiglio di stato

  • Pubblicato in Cronaca

capitaneriaportoIl cantiere navale Vittoria di Adria, specializzato nella costruzione di unità navali militari e paramilitari fino a 100 metri di lunghezza, vincitrice, nel novembre 2016, del bando per la fornitura di 5 unità navali Sar classe 300 (con opzione per ulteriori 10 unità), destinate alla Guardia Costiera italiana, prende atto della decisione presa, ieri, dal Tar del Lazio di annullare il provvedimento di aggiudicazione definitiva dello stesso e annuncia il ricorso al Consiglio di Stato.

Leggi tutto...

Capitaneria, annullata la gara per le motovedette

  • Pubblicato in Cronaca

capitaneriaportoAnnullato dal Tar del Lazio il risultato della gara indetta dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti per la fornitura di nuove unità navali Sar classe 300, motovedette destinate alla Guardia Costiera utilizzate in attività di ricerca e soccorso in mare, soprattutto in altura. Il tribunale amministrativo ha accolto il ricorso del cantiere Codecasadue di Viareggio che aveva presentato ricorso contro l'aggiudicazione della gara europea al Cantiere Navale Vittoria di Adria in provincia di Rovigo, per cinque unità navali Sar classe "300" (con opzione per l'eventuale fornitura sino ad un massimo di ulteriori dieci unità). Decisiva una verifica tecnica effettuata dal Dipartimento di Ingegneria navale dell'Università di Genova.

Leggi tutto...

Barca a vela alla deriva fa scattare allarme

  • Pubblicato in Cronaca

capitaneriaportoAllarme per una barca a vela alla deriva nel mare in burrasca a Viareggio, ma fortunatamente non c'era nessuno a bordo. Lo ha accertato la capitaneria di porto di Viareggio a cui è arrivata la segnalazione. Dalla spiaggia di Torre del Lago una persona, intorno alle 17 aveva avvistato una barca a vela in balia del mare in burrasca, disalberata e parzialmente capovolta. Scattate immediatamente le operazioni di ricerca e soccorso agli eventuali naufraghi tramite sia la motovedetta CP813 che il gommone A78, prontamente inviati sul posto, le forti onde di libeccio portavano la barca a spiaggiarsi sulla costa della Lecciona. Mentre le motovedette hanno svolto la ricerca di eventuali naufraghi, da terra il personale inviato dalla Capitaneria è riuscito a raggiungere la barca, inclinata su un lato, e ad aprirne la tuga che risultava chiusa con un lucchetto.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter