Menu
RSS

Ordina un catalogo ma le arriva un contratto d'acquisto

  • Pubblicato in Cronaca

truffacasaVendita a domicilio di prodotti per la casa, un'altra vittoria per la Federconsumatori. A raccontare il caso è la stessa associazione di categoria. "Una signora di Pescaglia si è rivolta alla nostra associazione - spiegano - segnalando di aver ricevuto una visita a domicilio - da parte degli incaricati di una società con sede in provincia di Venezia - per la consegna di un catalogo relativo ad articoli per la casa. Secondo quanto riferito, al momento della visita, gli incaricati avrebbero chiesto al consumatore di firmare un modulo, solo per dimostrare l’avvenuta consegna del catalogo e senza nessun obbligo di acquisto. Dopo alcuni giorni è stata effettuata una seconda visita a domicilio, dove gli incaricati della società hanno precisato che, con la firma del modulo, la signora si era obbligata all'acquisto di articoli per la casa per il valore minimo di 3500 euro. Inoltre, stando a quanto riferito alla nostra associazione, risulterebbe che - nella seconda visita - gli incaricati della società avrebbero esercitato pressioni psicologiche, prospettando azioni giudiziarie e spese legali ingenti, in caso di contestazione del contratto e di mancato acquisto".

Leggi tutto...

Pd Altopascio, Coppolella segretario comunale

Fabio CoppolellaE' Fabio Coppolella il nuovo segretario del circolo comunale del Pd di Altopascio. E' quanto deciso ieri (16 ottobre) durante il congresso ad Altopascio. “Ringrazio chi ha sostenuto la mia candidatura – dichiara Fabio Coppolella – ed ho accettato volentieri l'impegno che mi è stato proposto nella direzione comunale del Partito Democratico. Credo che la politica debba essere fatta con moderazione e ragionevolezza, contrastando i populismi e gli atteggiamenti arroganti privi di contenuto. Oggi è ancor più necessario attualizzare i valori costituzionali di eguaglianza e di giustizia sociale e ribadire le ragioni dell'antifascismo".

Leggi tutto...

Carta clonata, Federconsumatori chiede risarcimento

  • Pubblicato in Cronaca

carte di credito1Carta di credito clonata, signora di Altopascio fa richiesta di risarcimento alla società emittente. A raccontarlo è Federconsumatori, che ha seguito il caso: "Una signora residente ad Altopascio - dice il presidente Fabio Coppolella - si è rivolta agli uffici della Federconsumatori, esponendo il suo caso: l'utente ha riferito di aver subito prelievi fraudolenti dal proprio conto corrente per l'importo di 776 euro, da parte di ignoti, che si sono impossessati dei dati della sua carta di credito ed hanno effettuato acquisti on-line di apparecchiature informatiche e di elettronica".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter