Menu
RSS

Morti nel fiume, trovato il corpo del disperso

  • Pubblicato in Cronaca

IMG 1715E' stato trovato anche il corpo del disperso del fiume Serchio che si trovava a bordo della Passat finita in acqua ieri dopo aver abbattuto il parapetto del ponte di Ripafratta (Articolo e foto). Il cadavere è stato individuato dall'elicottero dei vigili del fuoco di Arezzo che stava sorvolando il corso del fiume alla ricerca del terzo occupante dell'auto. Gli altri due erano stati recuperati privi di vita ieri dai sommozzatori dei vigili del fuoco, intervenuti di primo mattino a Ripafratta, dopo la segnalazione della polizia municipale. I tre stavano rientrando a casa (due dei tre vivevano a poche decine di metri dal luogo della tragedia) quando per cause in corso di accertamento chi guidava ha perso il controllo del mezzo andandosi a schiantare contro il parapetto del ponte che ha ceduto, facendo precipitare l'auto nel fiume.

Leggi tutto...

Tre annegati nell'auto finita nel fiume - Foto

  • Pubblicato in Cronaca

IMG 1715Un'auto si schianta e abbatte la spalletta del ponte sul Serchio, in corrispondenza della cataratta dell'Ozzeri a Ripafratta: la vettura senza controllo finisce nell'acqua, con almeno tre persone a bordo: tutte morte annegate. E' la fotografia di un dramma i cui contorni purtroppo si stanno delineando in tragedia. Le ricerche degli occupanti sono scattate di primo mattino, quando agenti della municipale hanno dato l'allarme, notando la balaustra del ponte distrutta e al di sotto, nelle acque del fiume, un'auto. Sul luogo dell'incidente sono arrivati i vigili del fuoco di Pisa insieme ai sommozzatori di Livorno, mentre i vigili urbani si stanno occupando della viabilità e dell'intervento di messa in sicurezza del ponte.

Leggi tutto...

Via ai lavori del consorzio di bonifica sull'Ozzeri sul lato San Giuliano Terme

Partono in questi giorni i lavori straordinari che il Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord realizza per il ripristino del Canale Ozzeri, in un tratto a San Giuliano Terme. La portata dell'intervento - su finanziamento della Regione Toscana - supera i 350mila euro.
"Concluse le indagini tecnico-geologiche e la progettazione, partiamo adesso col cantiere - annuncia il presidente del Consorzio Ismaele Ridolfi - Lo stanziamento è contenuto nel documento annuale per la Difesa del suolo per l'anno in corso, approvato dalla giunta regionale. In particolare, con questo cantiere procediamo al consolidamento del tratto compreso tra il ponte in località Patrignone e il ponte in località Colognole, per una lunghezza complessiva di oltre centonovanta metri. Naturalmente si tratta solo di uno stralcio, seppur particolarmente significativo, delle opere che dovremo ancora porre in essere, a fianco di tutti gli enti interessati, per poter addivenire alla definitiva messa in sicurezza dell'Ozzeri, tra Ripafratta e Rigoli".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter