Menu
RSS

Sarti Magi: "Per movida si adotti il modello Amsterdam"

sartimagi5Un tavolo per risolvere le questioni della movida. Lo propone Michele Sarti Magi, già candidato con la lista Lucca, avanti tutta!
"La mia proposta - dice - rimane sempre quella di Amsterdam, ovvero mettere tutte le parti ad un tavolo (giovani e sacerdoti del silenzio) e fare, sulla movida, come ha fatto il sindaco di Amsterdam: liberalizzare l'apertura dei locali ma istituendo un servizio di "controllori". Il sindaco di Amsterdam ha semplicemente rovesciato il tavolo e dopo una serie di riunioni con i gestori dei locali e le associazioni dei residenti ha tirato fuori la sua soluzione. L’orario di apertura dei locali, specie nei quartieri più periferici, è stato liberalizzato: dunque nessun divieto. In compenso, nel centro, sono entrate in azione dei gruppi di assistenti, pagati in parte dai gestori e in parte dal Comune, controllati da rappresentanti del Comune, che fuori dai locali spiegano come comportarsi per non disturbare gli abitanti della zona. Con questo semplicissimo accordo tra l’altro, i giovani restano nei locali e non si riversano tutti contemporaneamente nelle strade alimentando il caos che i sacerdoti della notte denunciano".

Leggi tutto...

Pesce non tracciato, maximulte ai ristoranti

  • Pubblicato in Cronaca

guardia costiera“Mare Sicuro”, per la Guardia Costiera di Viareggio, non vuol dire solamente vigilare sulla sicurezza dei bagnanti. In estate, infatti, i militari della Capitaneria di porto-guardia costiera intensificano i loro controlli su tutte le attività legate all’uso del mare e su tutti quei comportamenti illeciti potenzialmente in grado di recare danni all’ambiente marino ed alle sue risorse, compresa l’attività della pesca marittima. I controlli hanno indubbiamente scopi preventive, tuttavia non mancano talvolta le sanzioni. Come è accaduto in questi giorni nell’ambito dell’operazione Blue Shark, svolta dal 10 al 20 luglio a livello nazionale e coordinata in ambito regionale dalla direzione marittima della Toscana.

Leggi tutto...

Scontri al G7, in arrivo altri fogli di via

  • Pubblicato in Cronaca

questuraSono tutt'altro che concluse le indagini relative agli scontri scoppiati durante il corteo di protesta per il vertice del G7 dei ministri degli esteri dello scorso 11 aprile. Al vaglio degli uffici della questura, infatti, c'è la posizione di altri 7 manifestanti, tra i 44 finora denunciati, che rischiano di essere colpiti da foglio di via con divieto di ritorno a Lucca per i prossimi anni. Provvedimenti simili sono già stati emanati dal questore Vito Montaruli nei confronti di 14 manifestanti, mentre è stata archiviata la posizione di altri 3. "L'istruttoria per questi individui è ancora in corso - ha spiegato il capo della questura di Lucca, facendo stamani un bilancio degli ultimi quattro mesi di attività della polizia in provincia -: il divieto di ritorno è uno strumento che intendiamo applicare in casi come questo, anche per persone residenti in Toscana o in provincia".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter