Menu
RSS

Frana sul Brennero, a breve via ai lavori

  • Pubblicato in Cronaca

IMG 6907La chiusura del Brennero a Scesta dopo la caduta di un masso sta creando forti disagi alla popolazione della zona, soprattutto alle famiglie che hanno figli che devono andare a scuola e a chi deve spostarsi per lavoro. Al momento c'è l’ipotesi di consentire passaggi a determinate fasce orarie, mentre Anas ha già annunciato che sono in procinto di partire i lavori di messa in sicurezza.

Leggi tutto...

Piaggione ancora isolato, protestano i residenti

Foto interruzione BrenneroTra incidenti e strada interrotta, gli abitanti di Piaggione sono esasperati e protestano dopo la caduta di massi che ha costretto alla chiusura, ieri sera, della strada statale del Brennero (Leggi). "Durante l'anno – dicono quelli dell'associazione del comitato paesano di Piaggione – a seguito di calamità ed eventi alluvionali, la strada subisce frequenti interruzioni che si protraggono in attesa dei tempi tecnici di ripristino. Ciò comporta l'interruzione del servizio dei mezzi di trasporto pubblici e la difficoltà oggettiva di raggiungere la città ed i paesi a monte, visto anche che in corrispondenza della nuova variante non è stata prevista una rotatoria di collegamento tra Piaggione e Valdottavo". "E pensare – continuano i consiglieri – che la soluzione più volte suggerita alle autorità, sarebbe semplice ed immediata: ripristinare la fermata del treno alla stazione di Piaggione".

Leggi tutto...

Una scogliera lungo il fiume per consolidare il Brennero

10513455 10204306997343433 8695613952058233077 nPer rendere più sicura la strada statale del Brennero sarà abbassato di circa un metro il livello dell'invaso Enel di Borgo a Mozzano, in modo di consentire all'Anas, con le dovute autorizzazioni della Provincia, la possibilità di intervenire realizzando una scogliera lungo il corso del fiume Serchio, in modo da stabilizzare la tenuta del muro lungo la strada statale. I lavori Enel all'invaso cominceranno già domani (1 agosto) dalle 18 alle 8 del mattino successivo. Una operazione delicata e la Prefettura all'attenzione perché le operazioni potrebbero provocare innalzamenti della portata del fiume a valle dell'intervento. E’ quanto è emerso oggi pomeriggio (31 luglio) nel corso dell'incontro convocato dal Prefetto Giovanna Cagliostro per fare il punto sulla situazione della frana sulla strada statale del Brennero a Chifenti.
Alla riunione hanno partecipato i sindaci di Bagni di Lucca, Massimo Betti e di Coreglia Antelminelli, Valerio Amadei, l’assessore del Comune di Borgo a Mozzano, Giovanni Puddu, l’assessore Luigi Rovai della Provincia di Lucca, il dirigente del Servizio Difesa del suolo, Gennarino Costabile e il comandante della polizia provinciale Marco Martini, il segretario dell’Autorità di Bacino, Raffaello Nardi, il capo compartimento dell’Anas, Antonio Mazzeo, l’ingegner Gilberto Giunti dei vigili del fuoco, il responsabile di Enel, Giovanni Rocchi, gestore della diga di Borgo a Mozzano e il direttore dell’Associazione Industriali, Claudio Romiti. 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter