Menu
RSS

Pestaggio in carcere, Sappe chiede incontro a prefetto

  • Pubblicato in Cronaca

carcereluccainternoPestaggio nel carcere di Lucca. E' successo ieri mattina (18 gennaio) intorno alle 9. A raccontarlo è Pasquale Salemme, segretario nazionale per la Toscana del Sappe: “Ieri mattina, intorno alle 9, un detenuto di origini nigeriane di 28 anni, arrestato il 17 gennaio per violazione legge stupefacenti, è stato pestato nelle scale della terza sezione da altri detenuti. L’uomo è stato ricoverato all'ospedale di Lucca per le varie ferite riportate nell'aggressione. Il carcere di Lucca si evidenzia ancora una volta per episodi di violenza: purtroppo, molti detenuti che ci assegnano hanno dei seri problemi psichiatrici. La polizia penitenziaria fa il massimo per garantire quanto stabilito dalla normativa vigente, ma molte volte mancano le unità per un controllo più attivo: i turni di otto ore e l'organico carente aggravano la situazione. Siamo sotto organico: i sottufficiali della polizia penitenziaria mancanti giornalmente vengono sostituiti dagli assistenti capo, costretti ad assumersi responsabilità consistenti. Oggi a malapena si riesce a garantire il turno su tre quadranti , e sono a rischio gli accordi sui diritti di tutto il personale di polizia penitenziaria: chiederemo incontro al prefetto di Lucca”.

Leggi tutto...

Pestato dopo una lite in città: 3 denunciati

  • Pubblicato in Cronaca

poliziaindagininotteEra stato aggredito e picchiato da tre persone e poi lasciato sanguinante in via San Girolamo, la notte del 13 settembre scorso. La vittima, soccorsa dal 118, aveva il viso tumefatto e la bocca sanguinante quando arrivò l'ambulanza. La polizia è riuscita a rintracciare gli aggressori, immortalati dalle telecamere di videosorveglianza durante la brutale aggressione, dovuta ad un litigio mentre tutti i partecipanti alla zuffa erano in preda ai fumi dell'alcol. In ospedale, alla vittima era stata poi riscontrata una frattura di un osso del cranio ed un trauma, con prognosi di 23 giorni, mentre i tre aggressori si erano dileguati al momento dell'arrivo delle volanti. I tre però, due marocchini di 34 e 26 anni e una donna italiana di quasi 40 anni sono stati rintracciati e denunciati.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter