Menu
RSS

Nuovo anfiteatro, assolto il dirigente Di Bugno

  • Pubblicato in Cronaca

aulatribunaleUna assoluzione con formula piena. Si è concluso così il processo davanti al giudice monocratico del tribunale di Lucca per il dirigente del Comune di Lucca, Mauro Di Bugno, che era finito alla sbarra nell'ambito di un'inchiesta aperta dalla procura sul progetto del nuovo Anfiteatro in piazzale Verdi - poi bloccato dall'amministrazione Tambellini - e su alcuni presunti illeciti nell'approvazione della variante straordinaria al regolamento urbanistico, all'epoca dell'amministrazione Favilla. Secondo l'accusa da cui stamani (16 febbraio) Di Bugno è stato assolto, il dirigente avrebbe "indotto" la giunta e il consiglio comunale ad approvare il progetto del Nuovo Anfiteatro ritenuto non conforme agli strumenti urbanistici vigenti. Di Bugno, difeso dagli avvocati Lodovica Giorgi e Giancarlo Altavilla, è uscito a testa alta dall'ultima udienza: assolto perché il fatto non sussiste. Fin dall'inizio convinto della propria totale estraneità agli addebiti della procura che sui due filoni aprì un'inchiesta a seguito di esposti presentati dal consigliere comunale di Governare Lucca, Piero Angelini, Di Bugno, attraverso il suo legale, aveva chiesto e ottenuto il giudizio immediato, passando direttamente alla fase dibattimentale senza l'udienza preliminare davanti al gup. Oggi quel processo è andato a conclusione.

Leggi tutto...

Cgil: "Strage di Viareggio, evitare la prescrizione"

IMG 9660Appello a politica e istituzioni affinché si impegnino ad evitare la prescrizione per i condannati al processo per la strage di Viareggio e revoca del titolo di cavaliere della Repubblica all’ex ad di Rfi e Trenitalia, Mauro Moretti. E’ la richiesta del comitato direttivo della Cgil provinciale di Lucca che si è riunito oggi (10 febbraio) per ribadire la propria “solidarietà e vicinanza - si legge in una nota - ai familiari delle vittime della strage di Viareggio ed a coloro che vi furono feriti ed ancora ne portano le conseguenze. Considera la sentenza emessa dal Tribunale di Lucca lo scorso 31 gennaio, un primo importante risultato positivo, dopo quasi 8 anni di attesa per verità e giustizia su quanto accadde a Viareggio il 29 giugno 2009, che causò la morte di 32 persone ed il ferimento di numerose altre”.

Leggi tutto...

Fiom Cgil: "Bene sentenza strage, Moretti si dimetta"

IMG 9660La decisione del tribunale di Lucca è un primo risultato positivo dopo quasi 8 anni di attesa per la verità e la giustizia". E' questa la posizione espressa dal direttvo della Fiom Cgil della provincia di Lucca che si è riunito oggi (3 febbraio) con la volontà anche di ribadire la propria "assoluta solidarietà e vicinanza ai familiari della strage di Viareggio".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter