Menu
RSS

Il maestro Aldo Ciccolini apre la tre giorni dedicata a Puccini al Giglio

ciccolini 1Dopo l’apertura con il debutto de La Rondine di Giacomo Puccini, il festival Lucca, i giorni di Puccini – Lucca Puccini Days entra nel vivo con una intensa tre giorni di concerti al Teatro del Giglio, con grandi interpreti internazionali ed una costante specialissima presenza: sul palco, il pianoforte Steinway & Sons del maestro, uscito per l’occasione dal Puccini Museum - Casa natale e approdato in teatro per essere protagonista di tre eventi fulcro delle celebrazioni del mese pucciniano.
Intanto sulla facciata del Teatro del Giglio sono iniziate le proiezioni di immagini pucciniane create da Final Crew, società di produzione multimediale, in occasione dei grandi eventi che ruotano attorno alla commemorazione del 90esimo anniversario della morte del maestro lucchese. Gli emozionanti giochi di luce saranno visibili fino a domenica (30 novembre) dalle 19 alle 23.

Aldo Ciccolini, protagonista del primo concerto venerdì (28 novembre) alle 21 (realizzato in collaborazione con A-Group) è uno dei rari, grandi maestri del pianoforte che, incurante dei suoi ottant’anni, percorre instancabilmente le strade di una carriera mondiale, fedele a tutta una vita sotto il segno di una ricerca interpretativa intima e geniale. Una carriera iniziata da enfant prodige, proseguita con un successo folgorante, dedicato in gran parte alla musica francese, di cui diventa instancabile ambasciatore: basti ricordare le sue incisioni degli integrali per pianoforte di Satie, Ravel e Debussy. Oltre cento i suoi contributi discografici per le maggiori etichette, con un repertorio da Massenet, a Mozart, a Lizst. Medaglia d'Oro all'Arte ed alla Cultura ricevuta dal Presidente della Repubblica Italiana, Accademico di Santa Cecilia, tre volte Gran Prix du Disque in Francia, Premio della National Academy of Recordings Arts (per citare solo alcune delle numerose onorificenze raccolte nella sua carriera) è un interprete originale e profondo, nemico di ogni concessione ai gusti del giorno e alle mode, insensibile ai giochi mediatici.
Per il festival Lucca i giorni di Puccini Ciccolini sceglie un programma che ben rappresenta la sua ecletticità: dopo il doveroso omaggio al pianoforte originale di Giacomo Puccini con l’esecuzione dell’Intermezzo della Manon Lescaut, si prosegue con le sonorità sospese di Claude Debussy (tra i brani, due Arabesques e la Suite Bergamasque), per poi apprezzare una selezione di sei intensi Pezzi Lirici (opera 43) di Edvard Grieg e concludere con un affondo nella musica del novecento con Piedigrotta 1924, Rapsodia napoletana di Mario Castelnuovo-Tedesco.
Biglietti in vendita alla biglietteria del Teatro del Giglio, con prezzi da 15 a 30 euro (0583.465320 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.). È attiva anche una formula speciale di abbonamento ai tre concerti del 28, 29 e 30 novembre. Il programma completo del festival Lucca i giorni di Puccini – Lucca Puccini Days è disponibile ai siti www.teatrodelgiglio.it, www.comune.lucca.it e www.fondazionegiacomopuccini.it.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter