Menu
RSS

Gabriele Del Grande tornato in Italia: "Contro di me nessuna violenza, ma ho subito una detenzione illegale"

delgrandealfanoE' atterrato intorno alle 10,30 all'aeroporto di Bologna Gabriele Del Grande, il giornalista italiano detenuto in Turchia, al confine con la Siria, per circa venti giorno e liberato stanotte (Leggi). Una folla di giornalisti, amici e familiari lo hanno atteso allo scalo bolognese dove era anche il ministro degli esteri Angelino Alfano: "Sto bene - sono state le sue prime parole - Per me la parte più difficile è stata la privazione della libertà. Sono stato vittima di una violenza istituzionale e di una detenzione che considero illegale e mi muoverò in questo senso con i legali per denunciare la cosa. Ringrazio la società civile, la mia famiglia, la stampa, chi si è mosso anche fra le istituzioni turche. Oggi fortunatamente sono libero e sono tornato a casa ma mando un pensiero caro a tutti i detenuti e ai giornalisti che sono in condizioni anche peggiori della mia in Turchia e in altri paesi del mondo. Tengo comunque a precisare che non mi è stato torto un capello e non mi è stato fatto nessun tipo di violenza da quelli che erano agenti in borghese, non son riuscito a capire se poliziotti o militari. Della liberazione sono venuto a sapere, comunque, soltanto stanotte".

Leggi tutto...

25 aprile, al Cantiere sociale versiliese una giornata di eventi

17799131 1867626396841241 4808192093953507720 nCome ogni anno il Cantiere Sociale Versiliese organizza una giornata di eventi per celebrare il 25 aprile, in via Belluomini a Viareggio. Quest'anno il tema sarà Nuove Resistenze. "La resistenza - spiega il Cantiere sociale - è quotidiana, resistenza a politiche insufficienti fatte solo di interessi e propaganda spiccia, resistenza a chi in nome del profitto si arricchisce, resistenza a chi con grandi opere inutili deturpa i nostri territori spacciandoli per progresso, ma che miete più vittime di una guerra, resistenza per il diritto all'abitare a chi in nome della legge sgombera intere famiglie con bambini in mezzo ad una strada, resistenza a chi difende i posti di lavoro e resistenza a chi lotta contro guerre e repressione".
La giornata prevede un pranzo popolare, musica, ludoteca per bambini, mostre, interventi, gara di improvvisazione teatrale e soprattutto il mercatino della autoproduzioni e la tombolata. Per prenotazioni 339/2308509

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter