Menu
RSS

Lucca Comics, gli eroi protagonisti nel manifesto 2017

FB poster rivelato2L’edizione 2017 di Lucca Comics & Games, dall’1 al 5 novembre prossimi, sarà all'insegna degli Heroes, gli Eroi. Non solo quelli a fumetti, elettronici, dei giochi di carte o di ruolo ma soprattutto quelli che costruiscono, partecipando, il più grande community event europeo: i suoi spettatori. Ispirati dai loro miti - fatti di inchiostro e celluloide, che popolano i romanzi e le serie a fumetti sino alle saghe cinematografiche e televisive - gli eroi che saranno celebrati durante il 51esimo anno dell'evento di Lucca sono proprio gli appassionati, i quali saranno protagonisti assieme ai loro autori preferiti (anch’essi eroi della manifestazione), abitando lo scenario monumentale della città. Negli anni, Lucca ha messo a diposizione il suo spazio e il suo patrimonio artistico per attivare la partecipazione dei fan, degli autori e degli editori dei sette mondi editoriali della nostra galassia. Un universo incantato in cui, per parafrasare David Bowie, ognuno “può essere eroe, anche solo per… 5 giorni”.

Leggi tutto...

Di Fabrizio Ramacciotti il manifesto del CarnevalDarsena

Manifesto2017Tante maschere di Burlamacco che, al calar della sera, raggiungono la zona di via Coppino per dare il via alla grande festa del Carnevaldarsena. Pochi, efficaci elementi connotano la comunicazione visiva: i capannoni della Darsena, il polpo – marchio di fabbrica del rione – e anche l’ombrellino di Beppe Bugia, indimenticabile e mitico animatore del Rione negli anni più gloriosi. E’ di un carnevalaro doc il manifesto del Carnevaldarsena 2017: si chiama Fabrizio Ramacciotti, ha 37 anni e dal 2013 si è trasferito a Berlino, senza mai perdere di vista la sua amata Viareggio e il Carnevale. Fabrizio ha studiato arte e oggi si divide, dal punto di visto lavorativo, tra la ristorazione e l’attività artistica. Ha esposto in varie sedi, e a Berlino è in corso una sua personale: in mostra dipinti in acrilico, di ispirazione astratta.

Leggi tutto...

Scomparsa di Dario Fo, Santini ricorda l'aneddoto del manifesto bocciato

manifestofoCordoglio per la scomparsa di Dario Fo anche dalla Versilia. Alessandro Santini, ex presidente della Fondazione carnevale di Viareggio, ha voluto ricordare il premio nobel con un episodio avvenuto ormai qualche anno fa e legato proprio a Burlamacco. "Sì - dice Santini - bocciammo il manifesto ufficiale del Carnevale di Viareggio disegnato da Dario Fo in persona e scelto dall'ex Presidente della Fondazione Elio Tofanelli per l'edizione 2009. E come si incazzò Franca Rame".
"Non fu affatto per motivi politici - spiega l'ex presidente - non c'era nessuna intenzione di offendere il Premio Nobel o punirne la sua estrazione politica: tutte cavolate. Effettivamente - continua - il disegno non aveva nulla di carnevalesco, anzi era proprio l'anti-Carnevale di quel momento: un uomo nudo con la testa mozzata e tenuta tra le mani, su sfondo totalmente nero, troppo triste e lugubre per l'idea che avevamo noi del Carnevale di Viareggio da trasmettere al mondo. Per me era e resta veramente brutto, non mi vergogno a dirlo oggi. Si trattava poi di un disegno già edito da Fo e rivisitato per l'occasione".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter