Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 86
Menu
RSS

Fondazione Puccini, si dimette la direttrice Biagi Ravenni

inaugurazione della mostra di puccini   ph  enrico stefanelli 3005 800 800E' stata sulla graticola per settimane, quando il programma per la promozione di Casa Puccini stentava non a decollare ma addirittura a vedere luce. Ma Gabriella Biagi Ravenni, a testa alta, con il suo piglio molto orgoglioso, resisteva. E non si faceva scrupoli a far notare ai soci della Fondazione, nemmeno a quelli che avrebbero voluto metterla nell'angolo e che alla fine ci sono riusciti, che senza soldi non si sarebbe andati avanti. Eppure è rimasta al suo posto. Fino a stamani (1 ottobre). La guerra intestina all'interno dell'istituzione che gestisce il Puccini Museum è arrivata all'ultimo capitolo, con una breve lettera inviata dalla direttrice Gabriella Biagi Ravenni al sindaco Alessandro Tambellini. Poche righe, scritte su una email che annunciavano le dimissioni irrevocabili. Un estremo tentativo, secondo alcuni, di ottenere di nuovo la fiducia almeno del presidente della Fondazione. Ma il sindaco non ha mangiato la foglia, se questi erano gli intenti della professoressa. Alessandro Tambellini non ha, infatti, gradito modi e termini dell'uscita della Ravenni, tra l'altro ad un passo dal mese pucciniano. E anzi, chi è più vicino al primo cittadino conferma il suo stupore quando ha letto il messaggio della Biagi Ravenni. “Sono sorpreso e amareggiato”, ha detto il sindaco. Che non pregherà la direttrice di restare, tanto che già oggi ha annunciato la convocazione del cda della Fondazione per “ridare una direzione autorevole alla Fondazione”.

Leggi tutto...

BurlHistory e le sue atmosfere retrò al Teatro dei Differenti di Barga

locandina definitivaPartirà venerdì 17 ottobre alle 21 da Bagni di Lucca la tournée dello spettacolo BurlHistory, l'arte della seduzione in atmosfere e note retrò, portato in scena da La Gatta Eventi. Dopo il grande successo della data evento del 23 agosto al Teatrino di Vetriano (dove è stato registrato il tutto esaurito), lo spettacolo approda ora nei teatri della Toscana e non solo.

Leggi tutto...

Due icone pasoliniane fra gli ospiti del Lucca Film Festival

con NinettoSaranno gli attori Ninetto Davoli e Enrique Irazoqui (Il Gesù Cristo di Pasolini) gli ospiti della decima edizione del Lucca Film Festival, domani (2 ottobre) alle 20,30 al Cinema Centrale, presenti a Lucca in occasione della proiezione de Il Vangelo secondo Matteo di Pierpaolo Pasolini (del 1964) a 50 anni dalla sua prima proiezione in Italia. L'omaggio a Pasolini è organizzato in collaborazione del Circolo del cinema di Lucca (il secondo circolo più longevo d'Italia con oltre 65 anni d'attività). Sarà proiettata la versione restaurata in 35 millimetri. "Davoli è uno dei simboli degli attori pasoliniani per eccellenza – hanno spiegato gli organizzatori del Festival - nonché grande attore e personaggio cardine che ha fatto le fortune dello stesso Pasolini. L'altro attore, anche lui debuttante nel cinema è Enrique Irazoqui: volto indissolubilmente legato alla contestazione e alla sperimentazione". Davoli e Irazoqui interverranno dopo la proiezione del film con il critico Valerio Carando.
La quarta giornata del festival parte alle ore 10 con la lezione di cinema del regista inglese John Boorman, indiscussa star del cinema internazionale, presso l'auditorium di San Micheletto (via San Micheletto 3, nella sala Vincenzo da Massa Carrara), a ingresso libero, fino ad esaurimento posti. Boorman, due volte vincitore del premio per la migliore regia al Festival di Cannes e noto per i film come Excalibur, Un tranquillo weekend di paura e The General, incontrerà poi il pubblico del Cinema Centrale, alle 18, per presentare il documentario della figlia Katrine Boorman Me and My Dad.

Leggi tutto...

Lucca ricorda i poeti Luzi e Bigongiari con un incontro a Villa Bottini

Nel centenario della nascita di Mario Luzi e di Piero Bigongiari la città di Lucca ricorda le figure dei grandi poeti con la presentazione di due pregevoli opere, edite questa estate. In particolare domani (2 ottobre) la figura del poeta e dell’uomo Mario Luzi sarà al centro di un lungo viaggio del Novecento. Attraverso il corposo saggio-intervista curato da Giorgio Tabanelli - titolare della cattedra di regia televisiva presso l'Accademia di Belle Arti di Urbino - si dipana la magmatica storia politico-culturale del secolo breve. Accanto a ragionamenti su politica e religione, le interviste che nel corso degli anni Tabanelli ha fatto al poeta toscano propongono riflessioni su grandi temi come l’amicizia e naturalmente riflessioni su cosa sia fare poesia. L’appuntamento per i cultori della poesia e per gli appassionati del genere è per le 17 a villa Bottini. Conduce il professore Fabiano D’Arrigo. L’ingresso è libero.

Leggi tutto...

Giovani talenti del Boccherini in concerto

Chiara Calcagnini-1Come ogni anno, la stagione dell’Istituto Musicale Boccherini denominata Open dedica il primo mese di autunno alle Performances Boccherini, rassegna concertistica appositamente riservata ai migliori talenti della scuola cittadina. L’Auditorium dell’Istituto in piazza del Suffragio sarà così animato, per tre fine settimana di ottobre, da giovani interpreti che si presenteranno al pubblico confrontandosi con i repertori più celebri e rilevanti dei loro rispettivi strumenti. Il primo appuntamento è previsto per venerdì (3 ottobre) alle 21, quando potremo assistere al doppio recital pianistico di Arianna Tarantino e Chiara Calcagnini. Le giovani pianiste lucchesi eseguiranno Sarcasms op. 17 di Prokofiev, la Ciaccona in re minore di Bach-Busoni, la Sonata op.109 Beethoven e lo Scherzo e Marcia di Liszt.

Leggi tutto...

Ritornano i film del Circolo del Cinema con Pasolini e Zonca

la vita sognata degli angeliIl Circolo del Cinema di Lucca presenta i consueti due appuntamenti settimanali con un evento speciale al Cinema Centrale e il primo film del ciclo Una storia vera a San Micheletto. Giovedì (2 ottobre) al Cinema Centrale verrà presentato, eccezionalmente alle 21, Il Vangelo secondo Matteo di Pier Paolo Pasolini. La proiezione, che rende omaggio al grande regista italiano, è organizzata con la collaborazione del Lucca Film Festival. Ospiti d’eccezione presenti in sala l’interprete di Gesù, l’attore greco Enrique Irazoqui, e l’attore feticcio di Pasolini, Ninetto Davoli. Presenterà la serata lo storico del cinema Valerio Carando. Un film austero e sapiente di disarmante bellezza, per il taglio poetico e il suo silenzioso respiro mistico, per i riferimenti pittorici e la sua scabra luminosità. Girato tra Basilicata, Puglia e Calabria con un Gesù giovane e veemente, che sembra uscito da un quadro di El Greco.

Leggi tutto...

A Palazzo Ducale l'illustre filosofo Maurizio Iacono per un libro sui disturbi ossessivi

Interessante conferenza sabato (4 ottobre) alle 16 nel palazzo della Provincia. L'illustre filosofo Maurizio Iacono, ordinario di storia della filosofia dell'università di Pisa, sarà presente in occasione della presentazione di un libro sui disturbi ossessivi del dottor Vincenzo Marsili. Maurizio Iacono è tra i massimi filosofi italiani. Nei suoi numerosi studi, in un costante confronto col pensiero antico, ha sviluppato l'idea del pensare per storie che rappresenta un momento metodologico profondamente critico e innovatore in una società occidentale dove le cose si sostituiscono feticisticamente agli uomini e il conformismo si mostra incessantemente e paradossalmente come l'irrompere del nuovo. Le sue ricerche gravitano attorno ad una riflessione sul tema dell'altro della soggettività e dell'estraneo. Ha dedicato numerosi studi sulla questione dell'autonomia e del potere che lo hanno portato a interessarsi ai temi della verità, della paura, dell'illusione e dell'inganno. Famoso il suo saggio sulla figura di Robinson Crusoe (Il borghese e il selvaggio, 1982). L'approfondimento delle funzioni dell'illusione, dell'immagine, dello straniamento e della meraviglia sono sfociati nei due saggi fondamentali del 2005 e del 2010 Mondi intermedi e complessità e L'illusione e il sostituto. Riprodurre, imitare, rappresentare dove Iacono interpreta l'autonomia come capacità soggettiva di uscire dall'autoinganno di noi stessi per poter percepire un mondo altro da quello in cui siamo immersi.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter