Menu
RSS

Una visita nelle chiese di Lucca con l'associazione Terzo Millennio

chiesa crocifissoUna visita guidata gratuita, per scoprire alcune della chiese del settore sud occidentale della città di Lucca. L’itinerario che toccherà le chiese di Santa Maria della Rotonda, San Paolino, oratorio di San Pierino con partenza dalla Chiesa del Crocifisso de’ Bianchi vicino alla manifattura tabacchi in via del Crocifisso è organizzato dall’associazione Terzo Millennio per giovedì 20 novembre.
Durante questo primo incontro sarà anche esposto il programma delle prossime iniziative, tra cui Arte Formato Famiglia, che si svolgerà domenica 14 dicembre. Per informazioni è possibile rivolgersi al Museo della cattedrale allo 0583.490530

Leggi tutto...

“I guardiani della galassia”, successo tra comicità e azione

guardiansofthegalaxy-firstlook-lineup-xlarge-1024x575I guardiani della galassia di James Gunn è il decimo film della Marvel Cinematic Universe ed è basato sui personaggi omonimi della Marvel Comics. Ambientato nello spazio tratta la storia di cinque reietti della società (ladri, cacciatori di taglie, assassini) che si ritrovano ad essere i salvatori dell’universo sventando i malvagi propositi del cattivo di turno: Ronan. Pur essendo il decimo film, la casa produttrice sembra voler fare un passo indietro rispetto agli ultimi lavori, tornando alla freschezza e alla spensieratezza dei primi lavori, non più atmosfere cupe, ma comicità inserita anche nei momenti più tristi, proprio per sdrammatizzare e creare un’atmosfera più leggera. Il risultato è un’opera che scorre molto bene, senza pause e che fa rimanere il pubblico incollato allo schermo per tutta la durata del film.

Leggi tutto...

Serata-evento alla Fondazione Ragghianti sulle neoavanguardie musicali statunitensi

BOLPAGNILa Fondazione Ragghianti di Lucca organizza per venerdì 21 novembre alle 21 a Villa Bottini una serata-evento di grande interesse. American Notations. Quando la partitura diventa arte è una conferenza-concerto multimediale e interdisciplinare che indaga, secondo una prospettiva originale e nuova, il tema delle ibridazioni e degli scambi tra ambiti espressivi diversi, con specifico riferimento al carattere visuale e iconico assunto dalle partiture musicali delle neoavanguardie statunitensi degli anni Cinquanta-Sessanta del XX secolo. La serata, ideata da Claudio Pestalozza e presentata dallo storico dell'arte Paolo Bolpagni, vede la partecipazione del famoso pianista Antonio Ballista, che interpreta brani di John Cage, Morton Feldman, Henry Cowell, Earle Brown, Gorge Crumb e Cathy Berberian. Durante l'esecuzione musicale saranno proiettate, a cura del regista e musicologo Francesco Leprino, le immagini delle relative partiture, per permettere al pubblico di seguire la corrispondenza tra suoni, segni e strutture visive.

Leggi tutto...

Proseguono con il palazzo di Atlante le letture dell'Orlando Furioso al Machiavelli

Prosegue Le donne, i cavallier, l'arme, gli amori, la presentazione/lettura dell'Orlando Furioso di Ludovico Ariosto, organizzata dall'Associazione culturale Amici del Machiavelli, dalla Biblioteca Statale di Lucca e dal Comitato di Lucca della Società Dante Alighieri, grazie al concreto sostegno della Provincia di Lucca, della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, del ristorante Gli Orti di via Elisa, del Centro Didattico Doroni Favilla. Lunedì (17 novembre) alle 17, nei saloni monumentali della biblioteca statale di Lucca l'incontro è dedicato al Palazzo di Atlante dai canti XII e XXII. Presentazione di Marina Giannarini. Lettura di Massimo Dal Poggetto. Per informazioni complete sull'iniziativa visitare il sito www.amicimachiavelli.it.

Leggi tutto...

Prove aperte per tre giorni su prenotazione per “La rondine” al teatro del Giglio

La Rondine II atto - foto Filippo Brancoli Pantera anno 2008Attività frenetica al Teatro del Giglio per l’allestimento de La rondine di Giacomo Puccini: nelle sale del teatro cittadino fervono i lavori produttivi, che vedono impegnati cantanti, direttore d’orchestra, regista, scenografo, orchestrali, coristi, uffici e maestranze in preparazione del debutto dell’opera, previsto per il 22 e 23 novembre. Solitamente questa fase di lavorazione dell’opera lirica, molto delicata e complessa, viene svolta a porte chiuse; in questa occasione sarà invece consentito, a chiunque sia interessato, di gettare uno sguardo su La rondine in progress. Lunedì 17, martedì 18 e mercoledì 19 novembre (dalle ore 16 alle 19) sarà possibile assistere dal vivo, in piccoli gruppi di massimo dieci persone, a una breve sezione di prova d’assieme (che impegna tutti: direttore d’orchestra, regista, orchestra, coro, cantanti...). L’accesso (gratuito) alle prove potrà avvenire solo tramite prenotazione telefonica, al numero 0583.465327, da effettuarsi il 17, 18 e 19 in orario 9-13.

Leggi tutto...

Allo Scompiglo la mostra di Moira Ricci “Dove il cielo è più vicino”

8. Moira Ricci Dove il cielo è più vicino  stampa a getto dinchiostro su forex 150x200 cm 2014 courtesy Ass. culturale Dello ScompiglioInaugurazione domani (15 novembre) alle 16 alla Tenuta dello Scompiglio della mostra mostra Dove il cielo è più vicino, progetto site-specific dell’artista toscana Moira Ricci, a cura di Emanuela De Cecco.
Dove il cielo è più vicino - dice la presentazione - è una traiettoria dello sguardo, una tensione, un desiderio. Come tutti i movimenti rivolti in questa direzione, può riuscire solo portando il peso verso terra. Per salire è necessario assicurarsi una base solida. Lo sanno bene gli alberi che per crescere hanno bisogno di radici salde, lo sanno gli alpinisti che hanno bisogno di punti fermi per procedere nella loro ascesa, lo sanno tutti quelli che saltano, che danzano, quelli che provano a guarire, quelli che provano a volare, quelli che pregano, sognano, quelli che vogliono cambiare, quelli che vogliono scappare, per tutti è un passaggio necessario.  Chi vuole andare verso il suo cielo deve nutrire la sua terra, curarla renderla feconda, come potrebbe essere altrimenti? Ma cosa succede quando questo non è più possibile?  L’artista come sempre parte dalla sua esperienza personale e conosce bene gli esiti di questa domanda. Al centro di questo lavoro la terra, la terra in crisi, sempre meno coltivata, sempre più abbandonata dai contadini che non riescono a sostenersi con il loro lavoro. Il padre, lo zio e un cugino sono rimasti gli unici della sua famiglia, vivono questa condizione e non intendono lasciare il podere per non mancare di rispetto alle fatiche delle generazioni precedenti. Che fare?  Dove il cielo è più vicino, dice l’artista “è una preghiera al cielo, ma anche una minaccia a chi ci controlla dall'alto, è un ritratto di poderi che hanno perso la loro identità e il loro significato, è un tentativo di fuga e allo stesso tempo l'incapacità di metterla in atto”.
In mostra ci saranno tre lavori che interagiscono poeticamente con questa condizione.  Una serie fotografica di case dislocate in poderi assegnati dall’Ente Maremma durante la bonifica, case che l’artista, cancellando le porte e le finestre, ha trasformato in testimoni inerti di questa condizione. Poi due video, la situazione si anima, grandi lavori in corso, desideri. Il primo è una visione dall’alto di due grandi cerchi infuocati che si rifanno alla leggenda inglese del diavolo mietitore, realizzati con lo stesso aratro che si usa per rigenerare la terra. Il secondo documenta le fasi di lavorazione per costruire con il padre, amici e familiari, una sorta di trebbia-astronave per andare via, un tentativo destinato a non riuscire ma che nel fallimento di questo obbiettivo apre uno spazio per darsi da fare qui, con quello che c’è, adesso, insieme…
Moira Ricci è nata a Orbetello nel 1977, vive e lavora in Italia. Il suo lavoro (fotografia, video, installazione) spesso d'impronta autobiografica, indaga i temi dell'identità individuale e sociale, della storia familiare, della casa e del legame originario con il territorio, intrecciando invenzione tecnologica a riscoperta dell'immagine di appartenenza popolare.

Leggi tutto...

Tre nuovi appuntamenti nel weekend con i concerti degli Angeli Custodi

Tre nuovi appuntamenti con i Concerti degli Angeli, nell'Oratorio degli Angeli Custodi. Si inizia stasera (14 novembre) alle 20,30 con il concerto per chitarra e voce Folie d'Espagne con due giovanissimi e talentuosi protagonisti: Arody Garcia, chitarrista di origini messicane, già vincitore di concorsi internazionali, e la giovanissima soprano Maria Novella Malfatti. In programma musica prevalentemente spagnola. Domani alle 18 sarà la volta della musica da camera con il concerto d'Autunno e l'incontro tra la cultura italiana, quella argentina e quella giapponese. Sul palco Ana Maria Goldenzweig (violino), Masaki Ueno (violino), Manuela Evangelista (violoncello), Tae Yoshino (pianoforte). I musicisti, provenienti da tre diversi continenti, si cimenteranno in un interessante programma che include alcuni dei brani più celebri arie dei loro paesi d'origine.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter