Menu
RSS

Economia civile, Bugli: "In Toscana facciamo rete"

Vittorio Bugli"E' auspicabile che i temi di questo Festival, che sono ben espressi e sostenuti a Campi Bisenzio, si estendano in altri territori della Toscana creando i presupposti per un cambiamento reale degli atteggiamenti e delle abitudini. A Campi stanno dimostrando che questo è possibile. Gli organizzatori del Festival non si sono limitati ad svolgere le prime due edizioni, ma anche a mettere in campo iniziative nel corso dell'anno creando i presupposti per la nascita di una vera e propria rete di Economia civile. La Regione è disponibile a coordinare questo lavoro".
Ad affermarlo è stato l'assessore regionale alla Presidenza e alla Partecipazione, Vittorio Bugli, intervenuto nella mattinata di oggi, sabato 18 novembre, alla seconda edizione del Festival dell'Economia civile di Campi Bisenzio promosso dal Comune di Campi, da Legambiente, dalla Scuola di Economia civile e dall'Anci Toscana con il patrocinio della Regione Toscana e della Città metropolitana di Firenze.
"Giovedì 7 dicembre, quando sarà presentato il libro verde di Collabora Toscana, per noi sarà l'occasione di affrontare queste tematiche e far partire sperimentazioni sull'utilizzo dei beni comuni e la nascita e lo sviluppo di cooperative di comunità, ma anche di azioni di rigenerazione urbana e di spazi di coworking all'interno della Pubblica amministrazione in modo da dare il via a un percorso che ci porti, come Regione, a fornire delle linee guida per sviluppare e sostenere la collaborazione e l'Economia civile su tutto il territorio toscano", ha aggiunto Bugli.

Leggi tutto...

Studenti medi e università ricevuti in Regione

La sede della Regione Toscana Palazzo Strozzi SacratiL'alternanza scuola lavoro da far funzionare meglio e da regolamentare con uno statuto dei diritti e dei doveri, maggiori investimenti nella formazione, un tavolo di monitoraggio degli investimenti in edilizia scolastica, forme di agevolazione agli studenti per un trasporto pubblico più a buon mercato e un controllo sul caro affitti, oltre ad un intervento della Regione per tenere sotto controllo il riemergere del razzismo e del neofascismo all'interno delle scuole: sono queste le richieste che i rappresentanti degli studenti medi e universitari hanno sottoposto alla Regione Toscana nel corso di un incontro che si è tenuto oggi pomeriggio presso la presidenza di piazza Duomo. Sono stati Elisa Porciatti della rete degli studenti medi toscani e Hamilton Dollaku, coordinatore dell'Udu, l'Unione degli universitari - Sinistra universitaria di Firenze, ad illustrare le loro richieste, ringraziando per la tempestività con la quale sono stati ricevuti dopo la loro richiesta di un incontro in occasione della giornata internazionale dello studente.

Leggi tutto...

'Donne e salute', presentato il convegno

panciaSuccesso, in sala Gonfalone di palazzo del Pegaso, per la presentazione degli atti del convegno "Donne e salute, un ponte con le buone pratiche". La presidente delle pari opportunità, Pugnalini ha parlato di "Una vera rivoluzione, per ristabilire un equilibrio tra le disuguaglianze e per garantire maggiore equità". L’occasione, promossa dalla commissione regionale pari opportunità, serve ad approfondire i temi di salute e medicina di genere, dalla formazione ai servizi. Dopo i saluti del presidente del Consiglio, Eugenio Giani, è stata la presidente della commissione regionale Pari opportunità, Rosanna Pugnalini, a fare il punto sulla frontiera individuata dal progetto nazionale "Donne e salute". "Una vera rivoluzione, nell’ambito delle scienze mediche – ha affermato Pugnalini - in grado di ristabilire un equilibrio tra le disuguaglianze di studio e trattamento nella salute e per garantire a tutti, uomini e donne, maggiore equità". Secondo la presidente: "approcciare prevenzione, diagnosi e cura personalizzata, anche secondo il genere, è utile per portare maggiore appropriatezza nei nostri sistemi sanitari; appropriatezza che, in medicina, permette sia risparmi economici consistenti che una migliore prevenzione e cura, limitando il rischio di diagnosi inefficaci". Pugnalini ha quindi concluso il proprio intervento ringraziando in particolare, per aver lavorato al progetto, Tiziana Bartolini, direttore di Noi Donna e Fortunata Dini, associazione donne e salute.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter