Menu
RSS

S.Luca, tempi più lunghi per i familiari in rianimazione

medicisanlucaLa terapia intensiva e sub-intensiva del nuovo ospedale di Lucca aprono le porte ai familiari dei pazienti, che già a partire da questo mese di giugno - ad appena due settimane dal trasferimento al San Luca dei degenti -  possono stare vicini ai loro congiunti dalle 12 alle 14 e dalle 15 alle 22 (una persona per paziente anche con eventuali cambi).
Quindi un orario molto più ampio di quello del Campo di Marte, salvo situazioni di emergenza-urgenza o particolari, per le quali ovviamente si chiederà la collaborazione e la comprensione dei visitatori. “Insieme ai colleghi Francesco Bovenzi (direttore Cardiologia), Monica Mazzoni (Neurologia e Dipartimento Medico) e Barbara Canari Venturi (Pneumologia)  – evidenzia il direttore del dipartimento di emergenza urgenza e della terapia intensiva Ferdinando Cellai – abbiamo colto l’occasione del trasferimento nella nuova struttura, bella e funzionale, per mettere in pratica un progetto che da tempo avevamo in mente ma che nella vecchia struttura sarebbe stato difficile da realizzare. In Italia, infatti, le aree critiche hanno tradizionalmente una struttura chiusa: presentano generalmente regole d'accesso molto restrittive e pertanto l'ingresso e la presenza dei familiari sono limitati.  Al San Luca abbiamo impostato un modello diverso e abbiamo lavorato per aprire le porte alla presenza dei parenti, che vengono così coinvolti pienamente nel percorso clinico di pazienti complessi come quelli della Rianimazione o dell’Utic e che, nell’ampio orario stabilito, possono accedere alla terapia intensiva e sub-intensiva e fermarsi tutto il tempo che desiderano fino all’orario di chiusura delle visite. La presenza dei familiari non deve essere considerata un privilegio, ma piuttosto una componente necessaria per il benessere sia del paziente che della famiglia. Inoltre il lavoro svolto in rianimazione sotto gli occhi di parenti e amici contribuisce anche a dare loro rassicurazione, rafforzando la convinzione che il proprio congiunto è seguito con impegno e in modo continuativo. Infine, l'accesso aperto favorisce una comunicazione più adeguata con i sanitari e accresce la fiducia e l'apprezzamento per l'équipe medico-infermieristica”.

Leggi tutto...

Giorgi (M5S): Lavori pubblici... partecipati dai soliti noti

laurachiaragiorgi"Lavori pubblici partecipati? Sì, ma dai soliti noti”. E' il commento della consigliera comunale del Movimento Cinque Stelle, Laura Giorgi all'ultima polemica che riguarda il Comune di Lucca: “L’amministrazione Tambellini - commenta - se vuole trasparenza e partecipazione reali deve ammettere che il suo progetto in merito è fallito e per non insistere nella demagogia cercare altri metodi di partecipazione e trasparenza. Non è trasformando i metalli pesanti in oro che diventa credibile. Nell'elenco dei partecipanti c'è una presenza massiccia di vecchie conoscenze dalla politica, addirittura le mogli dei consigliere Cantini e Battistini, oltre che abbondanza di ex consiglieri comunali o circoscrizionali, esponenti di partiti politici o parenti. Tambellini invece di vendere “oro di Bologna” per oro, riempendosi la bocca con la partecipazione dei cittadini, annulli tutti. La trasparenza va migliorata on line dove chi si interessa deve avere facile accesso e facile consultazione. Per questo ricordo la mozione Open Municipio presentata ai tempi della Tomei ed ancora inevasa.
“La trasparenza - prosegue - la realizzi incominciando magari rispondendo all’interrogazione sugli appalti ancora inevasa, nonostante un colloquio congiunto con l’assessore Mammini e dirigente Di Bugno. E già che ci siamo magari perché l’assessore Mammini non risponde all’interrogazione sulle spese per potenziare l’impianto di illuminazione di un eliporto mai nato e che mai nascerà, anche per fugare i dubbi leciti se veramente il pagamento alla ditta cottimista è per il lavoro di adeguamento illuminazione eliporto o magari no”.
Della stessa opinione anche un militante del Movimento Cinque Stelle, Fausto Ori che evoca anche il caso scrutatori: “Fanno un casino per i nomi che fanno parte dei lavori pubblici partecipati quando per il caso scrutatori sono stati scelti dei nomi in maniera del tutto personale e che ha portato all'esclusione di eletti già scelti per sorteggio in data antecedente e allo spostamento nella graduatoria di altrettanti nominativi. Questo come si può chiamare? Dove è scritto che un componente della commissione elettorale può nominare scrutatore una persona a lui preferita rispetto ad un'altra in maniera non equa e discriminante? Eppure c'è chi ha detto che la legge gli permette di fare proprio in questo modo. È chiaro a tutti che non può esistere una legge che permetta di applicare tale modalità di scelta, ma a chi dovrebbe esercitarne i dettami non è dello stesso avviso. Sarebbe quindi opportuno che codesti personaggi abbiano il coraggio e il buon senso di ammettere lo sbaglio e di lasciare il posto che stanno occupando. Sarà forse la volta buona?”.

Leggi anche Bambini (Pd): “Ok lavori pubblici partecipati, ma...”

Leggi tutto...

Al via a Lucca il corso di formazione per l'assistenza familiare

Parte a Lucca un corso di formazione obbligatorio per operare nell'ambito dell'assistenza familiare organizzato dall’agenzia formativa Per-Corso e riconosciuto dalla Provincia di Lucca, che permette l'iscrizione all'albo comunale e che si svolgerà dal prossimo mese fino a dicembre 2014. 15 allievi potranno formarsi per 220 ore, di cui 80 di stage, se hanno compiuto il 18esimo anno di età ed hanno adempiuto al diritto dovere all’istruzione.
Il corso si svolgerà nella sede di Lucca dell'agenzia formativa Per-Corso e rilascerà un attestato di frequenza con esito positivo previo il superamento di un esame finale, con il quale sarà possibile iscriversi negli appositi elenchi per assistente familiare. L'obiettivo è quello di fornire la preparazione specifica per svolgere attività di sostegno e assistenza alla vita quotidiana ad anziani e disabili presso il loro domicilio. La frequenza è obbligatoria per il 70 per cento delle ore complessive. Gli allievi che svolgono o hanno svolto attività di assistenza familiare per almeno 80 ore opportunamente accertata e documentata non saranno tenuti allo svolgimento dello stage. Le iscrizioni scadono alle 13 di venerdì 16 maggio. Informazioni presso l’Agenzia Formativa Per-Corso, telefono 0583.333305, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leggi tutto...

Escursioni e degustazioni al Parco di San Rossore con l'associazione Perlambiente

Escursione a San Rossore in programma domenica (8 giugno) a San Rossore con degustazione dei prodotti tipici del parco. Il programma prevede la partenza alle 10,30 con ritrovo al centro visite di San Rossore in località Cascine Vecchie e la visita degli ambienti della tenuta fascia dunale: bosco di pini, bosco di caducifoglie, zone agricole e fiumi. Alle 13,30 ci sarà il rientro e la conclusione dell’escursione con degustazione dei prodotti tipici alla bottega del parco. L’iniziativa è aperta a tutti, ma è necessaria la prenotazione entro giovedì 6 giugno. Per inforemazioni e costi si può contattare direttamente la guida al 328.7682682 dopo le 17 oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Leggi tutto...

Dieci anni da vescovo a S.Miniato per monsignor Tardelli

monsignorfaustotardelliGrande festa nel duomo di San Miniato per i dieci anni da vesvoco di monsignor Fausto Tardelli, Al prelato lucchese centinaia di fedeli e le autorità cittadine e provinciali (c'erano il prefetto Francesco Tagliente, il presidente della Provincia Pieroni e molti sindaci del territorio della diocesi) hanno tributato un saluto durante la celebrazione della messa di venerdì scorso (30 maggio).

Leggi tutto...

Strage Viareggio e morti in carcere, incontro in Provincia

MDC 6662Strage di Viareggio, caso Cucchi e Franceschi. Se ne tornerà a parlare a Lucca, a Palazzo Ducale venerdì 27 giugno alle 17,30 nell'iniziativa dal titolo Diritti umani, civili e del lavoro, organizzata da Umberto Franchi, sindacalista della Cgil. Partendo da tre articoli della costituzione, l'articolo 1, l'articolo 3 sull'eguaglianza e l'articolo 13 sulla libertà personale, si discuterà di tre dei casi ancora aperti della cronaca nazionale e locale.Saranno presenti Ilaria Cucchi, sorella di Stefano, morto in carcere dopo l'arresto nel 20009, Cira Antignano, madre di Daniele Franceschi, morto nel 2010 in un carcere di Grasse in Francia e Daniela Rombi, madre di una delle 32 vittime della strage di Viareggio.

Leggi tutto...

Per un weekend le mura di Lucca si tuffano nel Rinascimento

WP 001304L'anno scorso il maltempo aveva rinviato parte delle celebrazioni per i 500 anni delle Mura. Eventi che verranno recuperati la prossima settimana, nel weekend del 7 e dell'8 giugno, con una serie di eventi a metà fra la celebrazione e la rievocazione storia.
Sulle mura e sui baluardi sarà ricostruito un vero accampamento dell'epoca, con artiglieri, armigeri, antichi mestieri, antichi giochi da tavolo, che animeranno spalti, sortite, casermette e il sotterraneo di piazza del Collegio oltre alla piattaforma San Frediano. Il tutto mentre tamburini e sbandieratori animeranno la città e si svolgeranno laboratori didattici per grandi e bambini.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter