Menu
RSS

Commercio, vendite in calo ma i prezzi restano stabili

supermercatoVendite ancora una volta in calo nell’ultimo trimestre del 2013 (- 4,7%). Questi i dati dell'osservatorio regionale nel rapporto sulla congiuntura delle imprese del commercio al dettaglio in Toscana, consuntivo IV trimestre 2013- aspettative I trimestre 2014, elaborata dall’Ufficio Studi di Unioncamere Toscana. La flessione è comunque la più contenuta dell’ultimo biennio e migliore della media italiana (-5,8%). Con riferimento all’intero 2013, il gap fra i due contesti territoriali sale a due punti percentuali (-5,3% Toscana, -7,3% Italia).
“Purtroppo i dati della fine del 2013 confermano gli elementi del recente passato – afferma Vasco Galgani, presidente Unioncamere Toscana –, la piccola distribuzione è in crisi strutturale e la grande distribuzione conferma difficoltà mai conosciute in precedenza. Più allarmante ancora il fatto che la nuova caduta delle vendite si realizzi in presenza di una crescita dei prezzi ormai quasi azzerata, tanto da far parlare di rischio deflazione per il Paese. È evidente che senza una ripresa dei consumi e politiche di sostegno all’occupazione e al reddito delle famiglie, qualsiasi percorso di recupero dell’economia italiana risulti fragile e non sostenibile. E’ importante quindi che i provvedimenti del nuovo governo riescano a infondere un po’ di fiducia nei comportamenti degli operatori, con misure in grado di incidere sul cuneo fiscale così come sugli elevati livelli di tassazione. Anche a livello locale istituzioni, Camere di Commercio e associazioni di categoria devono lavorare insieme per trovare strumenti e soluzioni in grado di assistere gli imprenditori in una fase estremamente delicata”.

Leggi tutto...

Contributi agli agenti di commercio, 87% delle imprese sono inadempienti

La Fondazione Enasarco ha diffuso i dati relativi all'attività di vigilanza svolta a livello nazionale nell'anno 2013 e finalizzata a verificare il rispetto da parte delle imprese della normativa in materia di lavoro e legislazione sociale. In totale i controlli hanno riguardato circa 4 mila aziende, di cui oltre 3 mila 500 sono risultate irregolari, per un totale di evasione accertata pari a quasi 49,5 milioni di euro. Ben l'87 per cento delle preponenti esaminate sono risultate "inadempienti" rispetto agli obblighi contributivi nei confronti degli agenti di commercio. Confcommercio invita dunque tutti i rappresentanti e gli agenti di commercio a verificare con regolarità la loro situazione, sia per quanto riguarda i versamenti previdenziali sia per quelli relativi al Firr, in modo da poter provvedere alla regolarizzazione della loro posizione da parte delle ditte mandanti in tempi brevi. La corretta consultazione dell'estratto conto periodico dell'Enasarco può infatti evitare brutte sorprese, che con il tempo possono essere difficili da risolvere. Per questo lo sportello provinciale della Fnaarc, l'organizzazione di categoria aderente a Confcommercio, è a disposizione di agenti e rappresentanti di commercio per qualunque consulenza relativa alla loro attività, anche per gestire al meglio l'eventuale contenzioso con le preponenti (referente Lorenzo Guerrieri, telefono 0583.473140, 0584.618654; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

Leggi tutto...

Via alle selezioni per il difensore civico territoriale

palazzoducaleL’amministrazione provinciale di Lucca ha indetto la selezione per il Difensore civico territoriale della provincia di Lucca.
Da oggi (venerdì 28 marzo), infatti, è consultabile sul portale web dell’ente l’avviso che indice la procedura pubblica per l’elezione che sarà affidata al Consiglio provinciale, così come prevede la delibera dell’assise di Palazzo Ducale dell’11 dicembre 2013 con cui è stato approvato il regolamento sul Difensore civico territoriale. Le domande saranno accettate dalla Provincia fino al 17 aprile e dovranno essere inviate tramite raccomandata a/r indirizzata al Presidente della Provincia, piazza Napoleone 55100, Lucca, oppure presentate direttamente all’Urp di Palazzo Ducale che è aperto dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13, mentre il martedì e il giovedì anche dalle 15 alle 16 (tel. 0583-417216; 0583-417780; 0583-417938-Mail:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

Leggi tutto...

Lavori pubblici partecipati, progetto presentato anche a S. Concordio

1395954787661Ieri (27 marzo) si è svolta la quarta assemblea pubblica organizzata dall'Associazione Lucca Civica sul tema del bilancio partecipativo dei lavori pubblici e degli organismi territoriali di partecipazione. L'incontro si è tenuto a San Concordio presso i locali dell’ex circoscrizione 7 e 9 con la presenza dell'assessore alla partecipazione Sichi e del presidente del Consiglio Matteo Garzella. Durante l’incontro Sichi e Garzella hanno presentato le tre tappe fondamentali che l’amministrazione comunale intende affrontare sul tema della partecipazione con particolare riferimento al bilancio partecipativo sui lavori pubblici. Durante la serata sono stati distribuiti materiali informativi ed il modulo per l’autocandidatura alla partecipazione per la definizione del piano annuale dei lavori pubblici 2015 da presentare entro il 10 aprile. La documentazione è inoltre reperibile sul sito internet del Comune di Lucca. 

Leggi tutto...

Bini (LC): "Massima precedenza alle risorse per il sostegno alle famiglie con disabili"

Sostegno alla disabilità, il consigliere di Lucca Civica, Marco Bini, chiede attenzione all'argomento. "Il 2014 - dice il consigliere - sarà forse l’anno peggiore a causa degli effetti della crisi economica e finanziaria di questi anni, in termini di perdita di posti di lavoro, di disoccupazione giovanile e sofferenza da parte di circa il 27 per cento delle famiglie lucchesi. In un quadro così pesante, i nuclei familiari nei quali è presente una persona con gravi disabilità, subiscono una condizione drammatica, quasi insostenibile. Nella Piana di Lucca ci sono 5012 cittadini con disabilità, 2517 dei quali in stato di handicap grave. Se la crisi morde tante famiglie figuriamoci cosa può verificarsi in un nucleo familiare dove, oltre ai problemi di lavoro e di sostenibilità economica, è presente un figlio, un fratello, un familiare, con una grave patologia motoria o psichica".

Leggi tutto...

Si allontana l'ipotesi del grande teatro della lirica

di Roberto Salotti
106Q8870Il progetto del grande teatro per la lirica a Lucca rischia di essere destinato a rimanere per sempre un sogno nel cassetto. L'idea del LuCIDA Palace (Leggi), uno spazio modulare da dedicare non solo all'Opera, ma adattabile a seconda delle esigenze ad altri generi di spettacoli, piace ma, al momento, non pare realizzabile. E’ quanto del resto emerso oggi pomeriggio (27 marzo) nel corso della riunione delle commissioni urbanistica e cultura di Palazzo Santini, riunite alla Casa della Città per ascoltare Marco Banti, anima dell'associazione Lucida e promotore di un progetto, ormai ben noto, concepito nella sua prima versione (doveva essere realizzato a San Donato) già nel 2006. Otto anni dopo Banti lo ha riproposto alla città, dopo le aperture che in tal senso erano arrivate da autorevoli suoi esponenti. In primis dal sindaco Alessandro Tambellini, che aveva rilanciato l'idea di realizzare un nuovo teatro da 2.500 posti nell'area degli ex Macelli. Un progetto questo che resta in piedi, ma che non può contenere quello di Banti.

Leggi tutto...

Province, Marcucci (FI) scrive a Renzi: "Una riforma sbagliata e antieconomica"

La riforma delle Province? Antieconomica. La pensa così il consigliere provinciale di Forza Italia e vicepresidente dell'Upi Toscana, David Marcucci, che manda una lettera aperta a Matteo Renzi, presidente del consiglio in carica. "Caro presidente del Consiglio - scrive Marcucci - c'è chi l'ha definito il nuovo che avanza... e chi ci vorrebbe far credere che il suo governo è l'ultima possibilità. Se così fosse potremmo tranquillamente dire che anche la speranza se ne è già andata. Non voglio commentare le sparate che Lei ha fatto da quando si è insediato alla guida dell'esecutivo (una riforma al mese, 80 euro in busta paga e chi più ne ha e più ne metta), ma i suoi commenti e la demagogia che ho sentito dopo l'approvazione al Senato del disegno di legge Del Rio non può e non devono passare inosservati". 
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter